Cronaca

Al Belvedere del Sacro Cuore l'omaggio dei colleghi a Dino

Fiori e preghiere per il poliziotto teatino vittima della tragedia dell'hotel Rigopiano davanti alla scultura voluta dagli amici

Momenti di grande commozione ieri al belvedere di via d'Aragona davanti al monumento in ricordo delle vittime di Rigopiano. I colleghi di Dino Di Michelangelo, il poliziotto teatino scomparso durante la tragedia dell'hotel il 18 gennaio 2017 assieme alla moglie Marina Serraiocco, sono arrivati a Chieti da Ancona, Osimo, Milano e dal reparto volo di Pescara per deporre una corona sull’opera. C'erano anche alcuni cittadini della frazione San paterniano di Osimo, dove la famiglia Di Michelangelo si era trasferita.

"Tutti hanno prestato servizio con Dino nel corso degli anni - ha ricordato il fratello poliziotto Alessandro Di Michelangelo ringraziando i presenti - Dino avrebbe desiderato vederci  sorridere e così deve essere anche per voi".

Un collega ha letto la preghiera del poliziotto, mentre famigliari e gli amici del Sacro Cuore hanno donato agli agenti e all’associazione polizia di stato sezione Chieti una targa ricordo di Dino con scritto: "C’è storia e storia , poi esiste l’amore per gli amici, ipropri cari e per i colleghi.... grazie dai famigliari e gli amici Dino".

dino-2

Dopo la cerimonia un omaggio al cimitero e poi la partenza alla volta di Rigopiano per deporre un fiore.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al Belvedere del Sacro Cuore l'omaggio dei colleghi a Dino

ChietiToday è in caricamento