Cronaca Ortona

73 anni dopo, La Stampa ricorda la sanguinosa battaglia di Ortona

Dal 20 al 28 dicembre del 1943, si combatté nella cosiddetta "Stalingrado d'Italia", che segnò il sacrificio di 2mila soldati canadesi, alcuni dei quali riposano tuttora nel locale cimitero canadese

Forse non tutti sanno che l’Abruzzo, Ortona in particolare, ebbero un ruolo fondamentale nella Seconda guerra mondiale. Dal 20 al 28 dicembre del 1943, si combatté la battaglia della cosiddetta “Stalingrado d’Italia”, che segnò il sacrificio di 2mila soldati canadesi, alcuni dei quali riposano tuttora nel locale cimitero canadese. 

Fu, quella battaglia, una parte talmente importante della guerra, che addirittura se nè occupa oggi l’edizione online del quotidiano La Stampa, che la racconta così: “Come Stalingrado fu un inferno corpo a corpo, trappole esplosive, combattimenti “stanza per stanza”, che spezzarono i nervi ai soldati alleati che vi presero parte, tanto da non poter essere più inviati in prima linea. Molti di questi reduci smisero per sempre di festeggiare il 24 dicembre a causa del terrore che il Natale di sangue del 1943 aveva irrimediabilmente impresso nella loro psiche”.

Nell’articolo firmato da Andrea Cionci, il giornalista e storico abruzzese Marco Patricelli ripercorre nei dettagli quei giorni di follia sanguinaria, gli errori di Montgomery, che guidava l’armata anglo-canadese, bloccata ad Ortona nel tentativo di raggiungere Pescara e poi sfondare la linea Gustav verso Roma. 

In realtà, l’esercito alleato si impantanò a Ortona e, anche se tatticamente conquistò la vittoria ad Ortona, di fatto, furono i tedeschi, in pesante inferiorità numerica, a vincere. I danni in città furono notevoli anche nel centro, la cattedrale di San Tommaso, che custodisce tuttora le reliquie dell’apostolo, fu letteralmente sventrata. E le perdite umane, tra soldati e civili, furono innumerevoli: caddero 2.340 canadesi, circa 1.300 civili e 870 tedeschi.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

73 anni dopo, La Stampa ricorda la sanguinosa battaglia di Ortona

ChietiToday è in caricamento