menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Basta crolli nelle scuole", studenti protestano nella sala consiliare della Provincia

Ancora una protesta del Blocco Studentesco: venerdì 17 aprile un gruppo di studenti ha occupato simbolicamente la sala consiliare della Provincia lungo corso Marrucino esponendo uno striscione contro le scuole fatiscenti

Ancora una protesta del Blocco Studentesco: questa mattina (venerdì 17 aprile) un gruppo di studenti ha occupato simbolicamente la sala consiliare della Provincia lungo corso Marrucino esponendo uno striscione dalla finestra con un messaggio forte e chiaro "Basta crolli nelle scuole".

Dopo il caso del crollo di Ostuni, gli studenti sono sempre più preoccupati dal momento che le scuole di Chieti e provincia non sono messe tanto meglio. A tal proposito gli studenti del Blocco rammentano i gravi casi di allagamento verificatisi a inizio marzo all'Istituto 'Savoia'.

“Abbiamo compiuto questo gesto simbolico – comunica il Blocco Studentesco Chieti in una nota – per lanciare un forte segnale contro la condizione di degrado in cui gli edifici scolastici versano nella nostra provincia e su tutto il territorio nazionale.

A fronte di questa situazione insostenibile chiediamo anzitutto che le autorità provinciali si attivino per il reperimento di fondi, o qualora questo non fosse possibile,  ammettano esplicitamente che questo è dovuto alle politiche governative di austerità ed ai diktat dell’Unione Europea sulle finanze italiane".

Il Blocco Studentesco rilancia la proposta riguardante la formazione di commissioni edilizie di Istituto composte da studenti, genitori e personale scolastico che individuino gli interventi necessari e comunichino con le istituzioni per la loro rapida messa in cantiere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento