rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Cronaca Lanciano

Lanciano, sta meglio il bimbo ferito dallo scoppio di un petardo

Il ragazzino è stato operato alla mano: ha perso parzialmente tre falangi ma secondo i medici avrà un buon recupero. Erastato lo stesso ad accendere un fuoco inesploso domenica nell'area verde di Villa delle Rose

E' stato operato ieri nel reparto ortopedico dell'ospedale ''Renzetti'' di Lanciano il bambino di 10 anni rimasto ferito alla mano destra da un petardo inesploso  all'interno dell'Ippodromo di Lanciano.

L'indagine dei carabinieri avrebbe accertato che il fuoco sarebbe stato acceso dal bambino stesso domenica, forse con un mozzicone di sigaretta trovato in terra. L'intervento di chirurgia plastica è riuscito: per i medici, anche se con una menomazione alle tre falangi, la mano avrà un buon recupero.

L'area in cui è avvenuto l'incidente è la setssa dove la sera prima si era svolto il Festival pirotecnico. E' stata posta sotto sequestro. Ieri mattina sono stati trovati altri petardi inesplosi.

Sul fatto interviene Nuovo Senso Civico: "L'incidente avvenuto domenica sera porta drammaticamente alla ribalta il tema dell'uso di quella zona che va risolto una volta per tutte prima che ci scappi il morto o che avvengano fatti ancora più gravi. Chiediamo che vengano accertate tutte le responsabilità, a tutti i livelli e di qualsiasi natura, perchè cose del genere non avvengano mai più e che un luogo come quello, destinato allo svago ed al divertimento soprattutto di bambini e ragazzi, non sia trasformato in un inferno, come è purtroppo accaduto alla sfortunata vittima. Era proprio necessario questo festival pirotecnico in una città come Lanciano che ha già per tradizione diverse giornate dedicate ai fuochi d'artificio?".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lanciano, sta meglio il bimbo ferito dallo scoppio di un petardo

ChietiToday è in caricamento