Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca Filippone / Via Brigata Maiella

"Niente corsi a scuola": l'Università della liberà età sfrattata da Sant'Andrea

La presidente dell'Auser: "Lezioni sospese dopo che la preside del comprensivo 1 ci ha fatto riconsegnare le chiavi". L'associazione cerca nuovi locali, oggi assemblea pubblica a San Camillo de Lellis

“Siamo stati sfrattati dalle aule della scuola Sant’Andrea (istituto comprensivo 1) dalla preside Grazia Angeloni che alla ripresa del nuovo anno di attività ci ha dato il benservito”. La denuncia arriva dai soci dell’Auser – Università della Liberà Età di Chieti, associazione che raccoglie quasi cento cittadini della terza età. L’Auser da circa cinque anni occupava un’ala inutilizzata della scuola in via Brigata Maiella: corsi di ballo, disegno, lingue, ginnastica posturale, musica, informatica, burraco e tante altre attività per lo svolgimento delle quali l’associazione versava alla scuola un canone annuo di circa 1500 euro.

Ma, alla ripresa del nuovo anno scolastico, dopo un paio di incontri non andati a buon fine, la nuova dirigente scolastica non ha rinnovato la convenzione con l’associazione, scaduta il 31 agosto. Il Consiglio di istituto ha approvato un provvedimento che prevede che la scuola possa affittare i singoli locali a una tariffa di 15 euro l’ora: troppo per l’Auser e le sue numerose e frequenti attività. Il direttivo aveva quindi chiesto di poter pagare una cifra forfettaria.  

“Siamo un’associazione presente a Chieti da oltre vent’anni – racconta la presidente dell’Auser Virginia Colalongo - prima presso la chiesa del Sacro Cuore, dal 2014 nelle aule della scuola Sant’Andrea. Al momento, però, siamo costretti a cercare una nuova collocazione poichè l’attuale dirigente scolastica ci ha fatto interrompere ogni tipo di attività. Se durante il nostro primo incontro la professoressa Angeloni si è complimentata con l’Auser per le attività portate avanti, specificando che avremmo dovuto rinnovare e formalizzare la convenzione, successivamente ci ha fatto sapere che i dati sull’assicurazione non erano sufficienti. Anche dopo aver perfezionato l’iscrizione la dirigente ancora una volta si è detta insoddisfatta, appellandosi ad alcune leggi e cavilli. Abbiamo coinvolto l’assessore alla Pubblica Istruzione Carla Di Biase e il vicesindaco Giuseppe Giampietro ricevendo rassicurazioni, ma non siamo riusciti contemporaneamente a far incontrare le tre parti: il Comune che ci aveva dato le aule a suo tempo, la scuola e l’associazione”.

Così, da due settimane, i corsi sono sospesi. Da quando, sempre secondo quanto riferito dall’Auser, la preside del Comprensivo 1 ha interrotto una lezione del corso di informatica e chiesto di riconsegnare le chiavi.

“A malincuore - continua Virginia Colalongo - abbiamo restituito le chiavi. Il nostro affitto annuo era arrivato a 1500 euro, considerando che non abbiamo sovvenzioni di alcun tipo ma ci basiamo sulle quote dei soci. Avremmo potuto aumentare la quota fino a duemila euro, come avevamo proposto, ma non c’è stato verso”.

E adesso il rammarico è forte tra i soci. “Come Auser Unilieta ci sentiamo una risorsa e un punto di aggregazione del quartiere in cui operiamo, Filippone, ma anche per la scuola dove abbiamo portato avanti varie collaborazioni: dal gruppo nonni in biblioteca ai progetti sull’alimentazione con gli alunni”.

Per trovare una soluzione questo pomeriggio (mercoledì) alle 17 l’Auser ha convocato un incontro pubblico nei locali della parrocchia di San Camillo de Lellis. 

“Vogliamo trovare una sede idonea alle nostre attività e pagare l’affitto per usufruirne - incalza la presidente - Noi svolgiamo una funzione sociale e non ci sentiamo affatto vecchietti, ma risorsa del quartiere. Non ci fermeremo!”.

E a testimonianza di questa grande determinazione, l’associazione sta organizzando come ogni anno l’inaugurazione del nuovo anno accademico con una conferenza, in programma il prossimo 5 novembre al museo Barbella, alla quale parteciperà anche la soprintendente Rosaria Mencarelli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Niente corsi a scuola": l'Università della liberà età sfrattata da Sant'Andrea

ChietiToday è in caricamento