Cronaca

Accordo Enel gas-Comune: bollette in aumento per i cittadini

Il consigliere comunale Febo spiega che la transazione con l'Enel peserà sulle bollette per circa 200mila euro l'anno. Per questo il centrosinistra ha predisposto un ordine del giorno per l'annullamento della quota a carico dei cittadini

Le bollette del gas rischiano di aumentare a Chieti. E’ quanto prevede l’ex assessore Luigi Febo in conseguenza dell’affidamento provvisorio della gestione delle reti del gas all’ Enel. La Giunta Di Primio infatti vorrebbe portare all’approvazione del Consiglio Comunale una transazione con Enel Reti Gas in base alla quale si impegna realizzare 10 chilometri. di condotta e a versare un  canone annuo di 500 mila euro.

“Di questi,  200mila saranno pagati dai cittadini in bolletta – sostiene Febo - Vale a dire: oltre l’addizionale irpef tra le più alte in Italia i cittadini pagheranno una nuova 'tassa' a favore del Comune”. Il consigliere ha pronto un ordine del giorno che presenterà oggi in Consiglio per l'annullamento della quota a carico dei cittadini.

Tutto questo perché nel 2009 l’amministrazione Ricci diede l’avvio alla procedura di gara per  l’affidamento delle reti di distribuzione del gas (secondo quanto disposto dal Decreto Legislativo 159 del 2007), la Giunta di Primio avviò la gara, ma l’Enel Reti Gas la impugnò davanti al Tar che diede la sospensiva. Il 26 aprile prossimo il Tribunale regionale si pronuncerà in merito. “Nel timore di un parere sfavorevole all’amministrazione – spiega il consigliere -  la Giunta Di Primio decide di andare a transazione con l’Enel Reti Gas e di accettare la proposta di impegno da parte dell’Enel Reti Gas di costruzione di 10 km di  nuove condotte e del canone annuo di 500 mila euro fin  tanto che non si procederà ad una nuova gara”.  Questo potrebbe tradursi in duro colpo per le famiglie teatine perché, si diceva, 200mila euro l’anno arriveranno dalle loro bollette.

“A guardare bene i fatti – conclude Febo - l’unico ad essere tutelato è l’Enel Reti Gas che, con 300mila euro l’anno di canone si garantisce entrate per circa 30milioni di euro. A tanto infatti ammonta il consumo delle famiglie di Chieti.  Accettando questa grave transazione la Giunta Di Primio dimostra di non riuscire neanche a contrattare le migliori condizioni possibili per la propria città”.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accordo Enel gas-Comune: bollette in aumento per i cittadini

ChietiToday è in caricamento