rotate-mobile
Cronaca San Giovanni Teatino

Tariffe in aumento al nido di San Giovanni Teatino: la petizione dei genitori

Alcuni genitori sono stati contattati solo il 27 agosto tramite sms e hanno avuto a disposizione solo due giorni di tempo per confermare l'iscrizione. Le famiglie chiedono al sindaco un passo indietro

Con una petizione inviata al sindaco di San Giovanni Teatino, i genitori dei bambini che frequentano l'asilo nido comunale "Arcobaleno" chiedono all'amministrazione di tornare sui suoi passi per ciò che riguarda le nuove tariffe dei servizi scolastici, introdotte con la delibera di giunta del 22 agosto scorso.

La petizione è stata già protocollata in municipio e mette in evidenza alcune spiacevoli anomalie registrate nei rapporti intercorsi tra l’amministrazione e le famiglie dei bambini. Nel documento si fa presente al primo cittadino che le tariffe e i relativi aumenti non sono stati comunicati ai genitori in fase di iscrizione ma solo successivamente.

Alcuni genitori sono stati contattati solo il 27 agosto tramite sms e hanno avuto a disposizione solo due giorni di tempo per confermare l'iscrizione alla luce delle tariffe fissate dalla giunta.

I disagi causati da questa situazione sono diversi: alcuni genitori hanno scoperto di punto in bianco di dover sopportare una spesa superiore al previsto, anche di alcune centinaia di euro al mese; per altri la decisione di ritirare i bambini dalla struttura è stata pressoché inevitabile, nonostante la soddisfazione per il servizio erogato e per il personale. Per coloro che hanno firmato la petizione gli aumenti non comportano un miglioramento del servizio e influiscono invece sul reddito delle famiglie, già in difficoltà per via della crisi.

Di qui la richiesta al Comune, attraverso la petizione, di tornare sui suoi passi.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tariffe in aumento al nido di San Giovanni Teatino: la petizione dei genitori

ChietiToday è in caricamento