Aumenta la raccolta differenziata a Francavilla al Mare

La produzione di rifiuti cresce di 300 tonnellate, ma nel 2015 si è raggiunto il picco del 64,05 per cento di quelli riciclati 

Aumentano i rifiuti a Francavilla al Mare, ma allo stesso tempo sale la percentuale di raccolta differenziata. Secondo i dati forniti dalla Cosvega, società che si occupa della raccolta dei rifiuti, nel 2015 si è raggiunto il picco del 64,05 per cento. 

Rispetto all'anno precedente la produzione di immondizia è aumentata di circa 300 tonnellate, da imputare alla ripresa dei cosumi e alla maggiore presenza di turisti nel periodo estivo. 

Analizzando i dati si nota un aumento da parte di tutte le frazioni differenziate, tra i migliori risultati si segnala: il +12,31% del multimateriale, +21,63% degli ingombranti e +16,15% dei RAEE. A fronte di tutti questi aumenti, invece, il residuo non riciclabile è rimasto pressoché invariato, con un rialzo minimo del 0,61%.

Nella prima parte dell’anno si sono raggiunte anche punte del 67% di differneziata. Nel mese di febbraio a fronte di una diminuzione dei rifiuti totali c’è stato un aumento della produzione di quelli differenziati. 

Costante è stato l’impegno di Cosvega nell’informazione e nella sensibilizzazione, numerosi gli eventi ed incontri pubblici organizzati volti a diffondere buone pratiche verso bambini, adolescenti e adulti. Decisa la politica dell’amministrazione nell’intensificare i controlli da parte della Polizia Municipale. Sempre nel 2015 è stata avviata la raccolta differenziata sulle spiagge libere, sono state installate due isole ecologiche informatizzate e introdotte nuove regole per la gestione della raccolta porta a porta condominiale tutte misure tese ad intervenire su alcuni aspetti concreti relativi alla raccolta differenziata ed alle problematiche ad essa connesse. 

Le isole ecologiche informatizzate hanno registrato un utilizzo complessivo nei mesi da agosto a dicembre 2015 di 9.176 utenti, che quotidianamente ne apprezzano l’utilità e, giusto per fare un esempio, basti considerare che sono stati raccolti, nello stesso periodo, oltre 20mila contenitori in plastica, tra bottiglie e flaconi, erogando bonus per oltre 500 euro, spendibili nei negozi convenzionati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Presunti favori dai vigili": il nome di Marsilio nella puntata di Report, ma il presidente respinge le accuse

  • La provincia di Chieti si spopola: Ortona e Lanciano perdono più abitanti

  • Il Wwf conferma: "Lupi avvistati e fotografati nella periferia di Chieti"

  • Test sierologici in tutte le farmacie abruzzesi: si inizia da studenti e loro familiari

  • La migliore pizzeria delivery di Chieti è Fermenta: il punto di vista del titolare Luca Cornacchia

  • Tragico incidente nella rimessa di casa: muore schiacciato dall'escavatore

Torna su
ChietiToday è in caricamento