menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

“Attenti al lupo”, un incontro per conoscere meglio il simbolo del Parco della Majella

Conferenza-dibattito giovedì 26 febbraio alle 9,30 nell'Auditorium del Museo universitario in piazza Trento e Trieste: due esperti del Parco parleranno del lupo e delle sue abitudini, facendoci avvicinare al suo affascinante mondo

Occhi puntati sul lupo giovedì 26 febbraio dalle 9.30, presso l’Auditorium del Museo universitario in piazza Trento e Trieste dove il Wwf Chieti organizza un incontro all'interno della sesta edizione di “Aspettando la primavera”.

Dopo i saluti del direttore Luigi Capasso e della presidente del Wwf Chieti Nicoletta Di Francesco, due esperti del Parco Nazionale della Majella, lo zoologo Antonio Antonucci e l’educatrice ambientale Maria Peroni, parleranno del lupo e delle sue abitudini.

Il titolo scelto per l’occasione “Attenti al lupo”, si riferisce non al fatto che il lupo sia un animale da temere, ma perché rischiamo di perderlo dal momento che c'è chi continua a ucciderlo senza pietà.

"Questo splendido predatore rappresenta infatti un tassello fondamentale dell’ecosistema dei nostri boschi ed è vitale per l’uomo- evidenzia il Wwf Chieti - Se c’è lui, allora la natura funziona ed è viva, sana, forte. Il lupo ormai da tempo è tutelato in Italia, ma i pericoli non sono finiti e ogni anno a decine cadono vittime dei bracconieri. Per questo il Wwf, da sempre impegnato in tutto il mondo per la tutela della specie (grazie all’operazione San Francesco, siamo riusciti a scongiurarne l’estinzione in Italia), vuole simbolicamente sostituire come risposta alla tradizionale formula di augurio “in bocca al lupo” la frase antica “crepi il lupo” con un più ottimistico e gioioso “viva il lupo”.

L’evento è organizzato dal Wwf e dal Museo universitario in collaborazione con il Parco Nazionale della Majella e con il Convitto “G.B. Vico”. L’ingresso è libero.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento