Cronaca

Attentato in Congo, anche Chieti si sveglia a lutto: bandiere a mezz’asta in Comune

Il gesto di vicinanza ai familiari delle vittime. Nell'attentato sono morti l'ambasciatore italiano Luca Attanasio, il carabiniere Vittorio Iacovacci e l'autista Mustapha Milambo

Bandiere a mezz’asta oggi in Comune in segno di lutto per la scomparsa dell'ambasciatore d'Italia nella Repubblica Democratica del Congo, Luca Attanasio e del carabiniere Vittorio Iacovacci. Così l’amministrazione comunale teatina si stringe attorno al dolore delle famiglie dei due italiani rimasti uccisi ieri in un attentato avvenuto a Goma assieme all'autista Mustapha Milamb

Condanna unanime per il vile atto terroristico di ieri: lAnci ha invitato i sindaci a disporre bandiere a mezz'asta in segno di lutto. Luca Attanasio, diplomatico di 43 anni originario di Limbiate (Monza e Brianza) e padre di tre figli, era uno degli ambasciatori italiani più giovani nel mondo. 

Vittorio Iacovacci, carabiniere di 31anni originario di Sonnino, in provincia di Latina, era in servizio presso l'ambasciata italiana in Repubblica democratica del Congo. Prima dell’attacco armato le vittime viaggiavano su una vettura che faceva parte di un convoglio della Monusco, la missione dell'Onu per la stabilizzazione del Paese africano.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Attentato in Congo, anche Chieti si sveglia a lutto: bandiere a mezz’asta in Comune

ChietiToday è in caricamento