Domenica, 24 Ottobre 2021
Cronaca Atessa

Sevel, ieri lo sciopero dei lavoratori. Fiom Cgil: “Massiccia adesione, ora un confronto”

Il sindacato chiede alla Regione di istituire un tavolo con l’azienda per discutere di volumi produttivi, orari, salario e futuro dello stabilimento

Ieri pomeriggio un altro sabato di sciopero per i lavoratori, organizzato dai sindacati Fim, Fiom e slai Cobas. Oggi la Fiom-Cgil chiede l'intervento urgente della Regione perchè convochi un tavolo con azienda e parti sociali come da impegni presi giorni fa sulla stampa, è impensabile non aprire immediatamente un tavolo di confronto per capire quali saranno le prospettive dello "stabilimento dei record".

La protesta dei lavoratori, da tempo, riguarda alcune richieste che vanno dai volumi produttivi al salario ma si è intensificata nelle ultime settimane a seguito della fusione di PSA e FCA  che ha accresciuto la "precoccupazione per il futuro dell'azienda".

Ed è proprio sulla fusione che la Fiom-Cgil chiede risposte all'azienda:

La fusione con PSA porterà benefici e continuità nei rapporti e nei volumi? Più si entra nei dettagli giornalistici legati alla fusione di PSA e FCA e più sembra che tale fusione parli francese, specialmente se come sembra, rispetto a un probabile Cda paritario sia il Ceo che il vicepresidente siano destinati a Parigi. Non è possibile che questa operazione avvenga senza che ci sia un confronto con i Lavoratori e la loro rappresentanza, non è accettabile il ruolo di osservatore del Governo italiano. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sevel, ieri lo sciopero dei lavoratori. Fiom Cgil: “Massiccia adesione, ora un confronto”

ChietiToday è in caricamento