menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il gruppo in un recente concerto (da Facebook)

Il gruppo in un recente concerto (da Facebook)

Atessa: arrivano i Sud Sound System, Forza Nuova dice no al concerto "pro erba libera"

Da giorni il movimento protesta contro l'esibizione del gruppo reggae salentino, e oggi è arrivata la diffida del sindaco Cicchitti. Ma contro la manifestazione di chiusura di Corti antiche si leva anche la voce di Forza Italia

È scoppiata la bagarre, ad Atessa, per un concerto programmato da tempo per sabato (8 agosto), a mezzanotte, serata conclusiva della manifestazione Corti Antiche, con Forza Nuova e Forza Italia scagliati contro il sindaco reo, a loro dire, di favorire un messaggio che proclama la liberalizzazione delle droghe leggere.

Nodo del contendere è il concerto dei Sud Sound System, gruppo reggae salentino attivo da oltre 20 anni e diventato, nel tempo, noto in tutta Italia nonostante gran parte del repertorio sia in vernacolo leccese. Ma proprio i messaggi per “l’erba libera” contenuti nei testi della canzoni dei Sud Sound System, che peraltro si esibiranno qualche ora prima di Atessa a San Salvo Marina, non sono piaciuti a Forza Nuova, che da giorni si scaglia contro il primo cittadino Nicola Cicchitti.

Ieri (martedì 4 agosto) il sindaco ha diffidato Forza Nuova a continuare “ad osteggiare la manifestazione”, con un documento inviato anche ai carabinieri di Atessa, alla questura di Chieti e al prefetto, corredato da 70 pagine di commenti estrapolati da Facebook di cittadini che hanno discusso in merito al concerto e all’opposizione di Forza Nuova. Che ora insorge, accusando Cicchitti di essere un “sindaco liberticida” che ha compiuto “un atto repressivo” e di vietare al movimento di “svolgere la nostra normalissima funzione politica”

“L'amministrazione comunale – incalza la sezione di Atessa-Sanremo-Aventino - dimostra di non aver alcun valore etico e di essere concentrata esclusivamente nel farsi bella per un giorno e di vendere il massimo dei biglietti”. Il concerto, ad onor del vero, è gratuito, ma Forza Nuova non si ferma, continuando a chiedere, a soli tre giorni dal concerto di sabato, il suo annullamento, tacciandolo di “evento politicizzato che spaventa cittadini e commercianti”.

I Sud Sound System, in effetti, non lesinano versi che inneggiano “all’erba libera” e nel 2010 parteciparono alla manifestazione Woodstock 5 stelle, organizzata dal movimento di Grillo e Casaleggio. Per Forza Nuova, la scelta di questi artisti richiamerebbe ad Atessa “un discreto numero di appartenenti ai centri sociali, antagonisti e antifascisti in condizioni psico-fisiche che tutti possono immaginare e con conseguente rischio per l'ordine pubblico”.

“L'affronto ad Atessa – affermava il movimento qualche giorno fa - non è da poco: una città colpita da sempre dalla piaga della droga e con tanti giovani, molti minorenni, che vi hanno trovato la morte o hanno dovuto ricorrere alle cure presso i Sert o le comunità di recupero, dovrà ascoltare canzoni che inneggiano al consumo e alla legalizzazione della marijuana”.

Anche il gruppo consiliare e il circolo cittadino di Forza Italia hanno preso le distanze dal concerto, definendolo “unica nota stonata di Corti Antiche”, pur non chiedendone l'annullamento “in un’ottica di pluralismo e democrazia”. 

“Le motivazioni che ci spingono a prenderne le distanze – si spiega in una nota - non risiedono come molti potrebbero erroneamente pensare nei faziosi messaggi esclusivamente propagandistici di tipo politico/ideologico che questo gruppo divulga da anni in tutta Italia durante i suoi concerti, bensì per i ben più gravi messaggi che ormai da anni diffondono tra i giovani, e che noi consideriamo Sbagliati e talvolta immorali, come quello sulla liberalizzazione delle droghe di cui hanno fatto il loro motto e cavallo di battaglia e dal quale ci dissociamo apertamente”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento