Cronaca

Assolti ex sindaco Lapenna e giunta comunale di Vasto: erano accusati di abuso d'ufficio

In nove erano indagati per abuso in atti di ufficio in relazione alle manifestazioni estive del 2013

L'ex sindaco di Vasto Luciano Lapenna è stato assolto assieme alla sua giunta dal reato di abuso di ufficio per le manifestazioni estive del 2013. Per il gup del tribunale di Vasto che ha prosciolto tutti i nove imputati "il fatto non sussiste".

Assieme a Lapenna risultavano imputati anche i suoi assessori Vincenzo Sputore, Nicola Tiberio, Lina Marchesani, Anna Suriani, Mario Olivieri e Gino Masciulli, assieme al dirigente comunale Lino D'Annunzio e all'agente di spettacolo Nando Miscione.

L’inchiesta scaturì dall'esposto di un organizzatore di eventi Stefano Comparelli che chiedeva di fare chiarezza sulle modalità di approvazione delle manifestazioni dell’estate di sei anni fa a Vasto. Secondo l'accusa gli eventi del cartellone estivo erano stati approvati a distanza di poche ore dalla presentazione ufficiale della proposta di un privato senza gara d’appalto, benchè il costo complessivo degli stessi ammontava a 170mila euro. Circostanza, questa, motivata allora dall’urgenza, visti i tempi ristretti per l’organizzazione degli eventi, dal risparmio rispetto all’anno prima e dal bilancio non ancora approvato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assolti ex sindaco Lapenna e giunta comunale di Vasto: erano accusati di abuso d'ufficio

ChietiToday è in caricamento