menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sotto inchiesta per il rapimento di un giovane di San Salvo, assolti in appello due pugliesi

Nel tardo pomeriggio di ieri, dopo una carcerazione preventiva durata quasi due anni, la Corte d'Assise d'appello dell'Aquila ha confermato la sentenza di primo grado

Sono stati assolti Michele Leonardo Marinelli e Nicola Mirko Cortinove, accusati di aver tenuto sotto sequestro un giovane operaio di San Salvo, F.B., in un capannone alla periferia di San Severo (Foggia), a maggio 2015, con l'intento di chiedere un riscatto ai genitori. 

Nel tardo pomeriggio di ieri, dopo una carcerazione preventiva durata quasi due anni, la Corte d'Assise d'appello dell'Aquila ha confermato la sentenza di primo grado, con cui, a febbraio 2017, la Corte d'Assise di Lanciano ha assolto entrambi gli imputati. Il pm aveva chiesto condanne a 25 e 28 anni di carcere.

I due erano accusati dalla presunta vittima, dai genitori di quest'ultima, dalla documentazione bancaria e da una perizia medico legale, che aveva confermato che il giovane abruzzese era stato tenuto segregato e immobilizzato. 

L'articolo su Foggia Today

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Amaretti abruzzesi: cosa sono e la ricetta per prepararli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento