Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca Santa Filomena

LETTORI - le anomalie del nuovo cimitero comunale a Santa Filomena: la lettera dei cittadini

Terreni umidi e la presenza di una falda acquifera preoccupano i cittadini di Santa Filomena per il possibile inquinamento derivante dalle inumazioni. Il Comune non ritiene opportuno assoggettare la variante a Valutazione Ambientale Strategica. L'associazione Amici di Via Strada Ombrosa ha scritto una lettera alle autorità

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ChietiToday

L'associazione Amici di Strada Ombrosa ci ha inviato una copia delle missive indirizzate a vari interlocutori quali Procura della Repubblica di Chieti, Arta Abruzzo, Comune di Chieti, consiglieri comunali di Chieti, con l’obiettivo di evidenziare delle profonde anomalie nelle procedure adottate dal Comune di Chieti al fine della localizzazione del nuovo cimitero comunale sito in via Strada Ombrosa a Santa Filomena.

In seguito a relazione idrogeologica effettuata su incarico di un proprietario dei siti interessati, il geologo Sandro Pozzi evidenzia la presenza di falda acquifera ad un livello superficiale e la presenza di terreni umidi e molto umidi. La relazione è stata fatta successivamente da un incaricato del Comune, il geologo Labrozzi, che non ha potuto che confermare la presenza di una falda, dichiarando che la situazione doveva essere monitorata: la falda subisce delle oscillazioni nel corso dell’anno in ragione del regime pluviometrico dell’area.

Dinanzi ad una situazione così preoccupante con possibile inquinamento delle falde acquifere da parte del cimitero, essendo previste inumazioni, il Comune ritiene non opportuno assoggettare la variante a Vas, ossia uno strumento importante ed in questo caso necessario di tutela del territorio.

Riportiamo integralmente la lettera dell'associazione, avente come oggetto l'assoggettabiltà a Vas. Variante Specifica ai sensi dell'Art 10 e 11 della L.R. 18/83 e s.m.i. relativo alla localizzazione del nuovo cimitero comunale in Loc. Santa Filomena di Chieti Scalo. Rilievi di assoggettabilità.

 

L'Associazione "Amici di Strada Ombrosa" costituita con l'obiettivo di salvaguardare la vocazione agricola e la presenza antropica delle aree situate in Loc. santa Filomena-Strada Ombrosa, rappresentata da Fabio Pirani in qualità di Presidente e Fabio Argirò in qualità di Vice Presidente vuole evidenziare dei dettagli importanti in merito ai procedimenti adottati dal Comune di Chieti volto alla realizzazione del nuovo cimitero in Via Strada Ombrosa a Chieti Scalo.

Premesso che con la Direttiva Comunitaria 2001/42/CE è stata introdotta la procedura di Valutazione Ambientale Strategica (VAS) che costituisce un importante strumento per l'integrazione delle considerazioni di carattere ambientale nell'elaborazione e nell'adozione di piani e programmi con l'obiettivo "di garantire un elevato livello di protezione dell'ambiente e di contribuire all'integrazione di considerazioni ambientali all'atto dell'elaborazione e dell'adozione di piani e programmi al fine di promuovere lo sviluppo sostenibile, assicurando che, ai sensi della presente direttiva, venga effettuata la valutazione ambientale di determinati piani e programmi che possono avere effetti significativi sull'ambiente" (Art. 1, Direttiva 2001/42/CE).

Premesso che in data 18 Maggio è stata trasmessa alla c.a. del Dirigente Urbanistica Arch. Paolini e del Dirigente LL.PP. Ing. Intorbida nonché per conoscenza alla Commissione Edilizia Comunale (Presa d'atto della stessa relazione nel verbale n°15 del giorno 22 Maggio 2012 nella quale si dichiara incompetente a valutare tecnicamente l'aspetto idrogeologico) e alla 2°Commissione Consiliare Lavori Pubblici e alla 3°Commissione Consiliare Urbanistica una nota della Sign.ra Aceto Carmela e che tale nota presentava in allegato la relazione geologica del professionista Sandro Pozzi elaborata in modo puntuale su particelle ricadenti nell'area individuata per la realizzazione del nuovo cimitero e non su Strada Comunale come successivamente rappresentato dalla relazione effettuata dal professionista incaricato dal Comune di Chieti. Tale relazione è stata trasmessa con la finalità di rendere edotti tutti i componenti interessati alla variante specifica di cui all'oggetto, della situazione del terreno (pag.7 relazione geologica/caratteri Idrogeologici Geologo Dott.Pozzi), che dal punto di vista idrogeologico risultava essere umido e molto umido con la presenza di una falda acquifera ad un livello superficiale che in presenza di condizioni atmosferiche avverse potrebbe alzare il livello acquifero al piano campagna, (ipotesi concreta prevista nella relazione tecnica). Essendo previste inumazioni ci esprime viva preoccupazione per le possibili anzi probabili contaminazioni delle falde acuifere. E' da notare che La stessa relazione del Geologo Labrozzi (incaricato dal Comune) a pag 57 afferma che la falda subisce delle oscillazioni nel corso dell'anno in ragione del regime pluviometrico dell'area).

Appreso che il Dirigente Arch, Paolini e il Funzionario Tecnico Arch Morretti in data 07 Giugno 2012 hanno approvato la determina Dirigenziale n°1179 di non assoggettabilità a Vas della variante in oggetto (Comune di Chieti Autorità Procedente e Competente), visti i pareri citati Aca, Arta e Asl si richiede se tali enti sono stati edotti in modo esaustivo attraverso la trasmissione dell'unica relazione effettuata in modo puntuale sui terreni interessati dall'intervento (Relazione Dott. Pozzi) dal Servizio Urbanistica del Comune di Chieti in loro possesso; ed inoltre se tali Enti (Arta, Aca, Asl2),siano a conoscenza che nel cimitero che l'Amministrazione intende realizzare sono previste inumazioni, ed inoltre viste le indicazioni che si evincono da tale relazione del Geologo Pozzi come sia possibile immaginare la non assoggettabilità della variante in oggetto a Vas, strumento che nasce per tutelare il territorio.

Vista la situazione idrogeologica che quanto meno esige un'ulteriore approfondimento per preservare l'incolumità delle falde circostanti, la decisione del Servizio Urbanistica del Comune di Chieti come Autorità procedente e Competente di non assoggettabilità a Vas lascia attoniti. L'affermazione riportata di seguito dalla determina dirigenziale sopra citata recita:" Gli aspetti ambientali interessati sono limitati e che sono trascurabili le ricadute territoriali ed ambientali della previsione rispetto al sistema delle riserve naturali".

Risulta incomprensibile come il Settore Urbanistica essendo a conoscenza della condizione idrogeologica a tutela dell'ambiente e dei Cittadini abbia ritenuto irrilevanti tutte queste valutazioni tecniche. Si raccomanda ciascun soggetto in indirizzo che si troverà a effettuare una valutazione su tale proposta di variante al PRG ognuno per le rispettive competenze, a valutare attentamente le proprie scelte anche con riferimento ai dati tecnici trasmessi con la presente. La scelta di consentire la non assoggettabilita a Vas di un'area con destinazione cimiteriale, dove sono previste inumazioni e dove c'è una relazione idrogeologica che evidenzia la presenza di falde a livelli preoccupanti appare in contrasto con la doverosa tutela della Comunità di Santa Filomena e con essa delle falde acquifere presenti e dell'ambiente in generale, tanto più alla luce della Direttiva Comunitaria 2001/42/CE sopra citata.

Questa nota vuole essere un utile strumento per una puntuale valutazione delle scelte politiche e tecniche fatte per il bene di tutta la Comunità.

Distinti Saluti

Fabio Pirani

Fabio Argirò

 

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

LETTORI - le anomalie del nuovo cimitero comunale a Santa Filomena: la lettera dei cittadini

ChietiToday è in caricamento