menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Assistenti sociali aggredite a Lanciano, l'assessore Sclocco convoca tutti i professionisti del settore

All'incontro nel Comune di Lanciano sono stati invitati anche tutti gli assessori al sociale abruzzesi. L'obiettivo è potenziare le misure di protezione ed eliminare il rischio che episodi del genere possano ripetersi in futuro

Dopo l'aggressione alle due dipendenti del Comune di Lanciano, picchiate giovedì da un uomo nel corso di un incontro protetto con le due figlie minori, ospiti di una casa famiglia del comprensorio frentano, l'assessore regionale alle Politiche sociali, Marinella Sclocco, ha convocato per questa mattina un incontro straordinario, dedicato al tema della protezione e della sicurezza dell’utenza, degli assistenti sociali e degli operatori del settore dei servizi sociali. La riunione si terrà nei locali della ex Casa di conversazione, in piazza Plebiscito. 

All'incontro sono stati invitati tutti gli assessori al sociale del territorio abruzzese, il presidente dell'Anci, il presidente dell'Ordine degli assistenti sociali - che all'indomani dell'increscioso episodio aveva parlato di "situazioni di concreto pericolo" - e il presidente dell'Ordine degli psicologi. L'obiettivo del vertice è affinare le misure di protezione per professionisti che ogni giorno lavorano a contatto con situazioni complicate e potenzialmente esplosive, ed eliminare il rischio che episodi del genere possano ripetersi in futuro. 

Scrive l'assessore Sclocco nella lettera di convocazione alla riunione: 

Credo sia ormai urgente incontrarsi e confrontarsi sulla questione della tutela degli addetti ai lavori in ambito sociale. Molto facciamo per le famiglie e molto altro ancora resta da fare, ma voglio impegnarmi con tutti e in prima persona nel trovare una soluzione concreta per cercare di ridurre il pericolo di imbattersi nuovamente in gravissimi atti di violenza gratuita come quello avvenuto a Lanciano nei giorni scorsi.

Durante l’incontro affronteremo la questione della protezione e della tutela degli operatori del sociale in contesti ordinari, straordinari, protetti e in situazioni sensibili, cercando di delineare di concerto uno stato dell’arte relativo alle misure che funzionano in Abruzzo, quelle da potenziare e quelle da introdurre ex novo. Valuteremo le opportunità e i mezzi per poter lavorare in rete per realizzare ciò che è necessario fare per offrire 'solidarietà alla solidarietà.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Scende l'Rt e Marsilio è fiducioso: "L'Abruzzo non sarà tutto rosso"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento