Cronaca Mozzagrogna

Mozzagrogna, giovani danneggiano un bar e picchiano i titolari

Sono entrati nel locale in chiusura e, dopo essersi impossessati delle bottiglie di birra, avevano iniziato a romperle contro gli arredi. Denunciato anche un minorenne

Hanno messo a soqquadro un bar, la scorsa notte, nel centro abitato di Mozzagrogna rompendo numerose bottiglie di birra contro il bancone e gli arredi.

I responsabili, due pregiudicati  di Lanciano di 22 e 24 anni, hanno poi aggredito e picchiato il gestore del locale, un 41enne del posto, e la titolare, una 66enne che cercavano di bloccarli.

Sono dovute intervenire due pattuglie dei carabinieri per evitare il peggio. Gli uomini dell’Arma hanno arrestato i due con le accuse di concorso in rapina, lesioni personali, danneggiamento. I due si erano impossessati anche del denaro presente nel registratore di cassa, circa 175 euro. Il gestore e la titolare del bar hanno spiegato ai carabinieri che i malviventi erano entrati nel locale mentre loro stavano effettuando le pulizie prima della chiusura e, dopo essersi impossessati delle bottiglie di birra, avevano iniziato a romperle contro gli arredi. I malcapitati hanno riportato ferite giudicate guaribili in 10 giorni.

Denunciato per resistenza a pubblico ufficiale anche un minorenne che era in compagnia degli arrestati ma che non si è reso loro complice. Il giovane si è però rifiutato di seguire i carabinieri in caserma.   

Il 22enne ed il 24enne si trovano ora nel carcere di Lanciano a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mozzagrogna, giovani danneggiano un bar e picchiano i titolari

ChietiToday è in caricamento