L'appello della Asl alle aziende: "Dateci le mascherine che non usate"

I presidi di protezione scarseggiano anche nel mercato estero: l'azienda sanitaria è disposta ad acquistarle per affrontare l'emergenza con una dotazione di mezzi più consistente

"Servono mascherine, guanti, cuffie e tutti i dispositivi di protezione individuale. Siamo disposti ad acquistarli anche da aziende che abitualmente li utilizzano, ma in questo momento hanno il fermo produttivo": è l'accorato appello del direttore generale della Asl Lanciano Vasto Chieti, Thomas Schael, impegnato nel reperimento di presidi da destinare agli operatori sanitari per garantire a tutti condizioni di sicurezza.

Vista la difficoltà estrema nell'acquisizione di tali dispositivi, divenuti introvabili anche sul mercato estero, e in attesa che arrivino le forniture da parte della Protezione Civile, la direzione Asl chiede aiuto alle aziende del territorio per fare fronte alle esigenze di questi giorni e al primo impatto dei casi di Coronavirus negli ospedali della provincia di Chieti

Il richiamo, dunque, è alla sensibilità delle imprese locali che utilizzano abitualmente questi presidi affinché possano offrirli in acquisto o in dono, e consentire all'azienda di affrontare l'emergenza con una dotazione di mezzi più consistente. 

Le offerte vanno presentate con un’e-mail al seguente indirizzo: protezione@asl2abruzzo.it

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Qualche settimana fa, il manager della Asl aveva presentato denuncia perché in diversi ospedali della provincia erano stati rubati presidi di protezione come mascherine e tute.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Pantafica, lo spaventoso spettro notturno secondo la credenze popolare abruzzese

  • Coronavirus: 54 nuovi casi in Abruzzo, la maggior parte in provincia di Chieti e c'è anche un morto

  • Coronavirus: altri 37 nuovi positivi, 11 nel Chietino

  • Coronavirus: un solo nuovo caso, ma c'è un morto per la prima volta dopo un mese un mezzo di tregua

  • La d'Annunzio è pronta a ripartire: lezioni su prenotazione, esami a scelta in presenza oppure online

  • Coronavirus: oggi in Abruzzo 11 nuovi casi, 3 persone in terapia intensiva

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ChietiToday è in caricamento