menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Asili nido: Chieti tra le più economiche ma troppi bimbi in attesa

La retta media si aggira sui 162 euro. In Abruzzo nessun rincaro, ma un bimbo su tre resta in lista d'attesa. I dati dell'indagine 2015 di Cittadinanzattiva

255 euro: a tanto ammonta la retta mensile per l’iscrizione all’asilo nido in Abruzzo, rispetto ai 311 euro di media nazionale. La cifra si abbassa se andiamo a Chieti, dove iscrivere un bimbo al nido costa in media 162 euro, meno di Teramo (244 euro), L’Aquila (284 euro) e Pescara che con i suoi 330 euro, si aggiudica il triste primato. 

I dati arrivano dall'Osservatorio nazionale prezzi e tariffe di Cittadinanzattiva, che ogni anno fornisce il quadro delle spese sostenute dalle famiglie italiane in merito ai servizi pubblici locali. In Abruzzo rispetto all’anno precedente non si riscontrano variazioni in nessun capoluogo di provincia.
 

RETET ASILI-2

Per quanto riguarda le strutture presenti sul territorio, in Abruzzo si riscontra la presenza di 66 nidi pubblici, con una disponibilità di 2.247 posti; le strutture private sono invece 45, per un totale di 683 posti. A Chieti i nidi comunali sono solo 4, per un totale di 144 posti disponibili: qui il 42% dei bambini resta in lista d'attesa. Nei capoluoghi di provincia abruzzesi ci sono 20 strutture comunali, con una lista d’attesa media del 33%.

RETTE ASILI2-2

Con la sua retta media di 162 euro, Chieti è il quinto capoluogo di provincia più economico d'Italia: dopo Trapani, Vibo Valentia, Roma e Catanzaro, dove la retta media è di 100 euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento