Cronaca Paglieta

Preso a pugni durante una lite a Roma, artista della provincia di Chieti lotta tra la vita e la morte

Umberto Ranieri, 55 anni originario di Paglieta, è in gravi condizioni dopo aver battuto la testa ieri sera al culmine di una lite scoppiata in una piazza della Capitale

Lotta tra la vita e la morte l'artista Umberto Ranieri, 55 anni, originario di Paglieta, colpito con un pugno al volto ieri sera nel corso di una lite scoppiata a Roma, in largo Preneste. L'uomo è ricoverato in prognosi riservata all'ospedale San Giovanni.

Diplomato all'Accademia delle Belle Arti, il pittore è stato visto da alcuni testimoni nella piazza della Capitale dove si recava frequentemente.

Nella confusione generale pare che, intorno alle 20, al termine di una discussione con alcuni ragazzi, sia stato tramortito con un pugno tanto violento da farlo cadere a terra. Nella caduta ha battuto violentemente la nuca al suolo, perdendo conoscenza. Sul posto, all'arrivo dei carabinieri del Nucleo Operativo della compagnia Casilina impegnati nelle indagini, non c'erano che i testimoni corsi nel tentativo di soccorrerlo dopo aver sentito il tonfo sull'asfalto.

Da subito grave, è stato trasportato da prima all'ospedale Vannini e poi trasferito al San Giovanni dove ha subìto un intervento chirurgico. Attualmente si trova in prognosi riservata e in pericolo di vita.

La dinamica è ancora da accertare: le telecamere di sorveglianza aiuteranno a individuare i responsabili,mentre non si conosce il movente dell'aggressione.

Incensurato, celibe, Ranieri è un artista molto apprezzato che nella Capitale lavora ed espone le proprie opere.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Preso a pugni durante una lite a Roma, artista della provincia di Chieti lotta tra la vita e la morte

ChietiToday è in caricamento