Cronaca

Evade oltre 130 mila euro: artista beccato da controlli sul web

Dal 2008 esercitava la libera professione senza partita Iva. I finanzieri di Chieti lo hanno scoperto su internet, dove spesso imprese e professionisti pubblicizzano le proprie attività rimanendo oscuri al fisco

I Finanzieri della Compagnia di Chieti nel corso di una ispezione fiscale nei confronti di un artista, che dall’anno 2008 esercitava la libera professione senza partita Iva, hanno scoperto un’evasione fiscale di 130 mila euro.

L’evasore, che faceva l'organizzatore di eventi, è stato individuato grazie ai controlli esperiti sul web per  individuare imprese e professionisti che pubblicizzano in rete le proprie attività, rimanendo così “soggetti oscuri al fisco”. All’imponibile di 130 mila euro per guadagni incassati e non dichiarati, si aggiungono 25 mila di corrispondente Iva, assieme ad altre violazioni alla vigente normativa fiscale.

Sarà compito dell’Agenzia delle Entrate adesso, accertare e riscuotere le imposte evase.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Evade oltre 130 mila euro: artista beccato da controlli sul web

ChietiToday è in caricamento