menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L’arte orafa di Annalisa Amorosi al Premio Alda Merini

Arriva da Lama dei Peligni la creazione dedicata alla poetessa

È abruzzese l’opera di arte orafa che sarà protagonista a Imola (Bo) in occasione della cerimonia di premiazione del concorso letterario intitolato alla poetessa Alda Merini. È una collana con ciondolo realizzata da Annalisa Amorosi, Maestro d’arte orafa di Lama dei Peligni, e sarà consegnata a Emanuela Carniti Merini, figlia della grande poetessa milanese e presidente onorario della manifestazione. L’evento, che prevede la presenza di illustri personaggi della cultura, si svolgerà nella suggestiva sede di Palazzo Tozzoni sabato 18 marzo.

“Il Cuore che arde - spiega Annalisa Amorosi - è un’opera non solo dedicata alla memoria di Alda Merini, ma che sintetizza alcuni dei temi a lei più cari, come il fuoco della passione e il bisogno d’amore. Raffigura inoltre il suo animo scombussolato, con un cuore sottosopra appeso a un filo di perle come quelle che amava e a cui affidava il simbolo delle sue parole. È stata una forte emozione rileggere le sue liriche e reinterpretarle con un’opera di arte figurativa”.

Al concorso letterario hanno partecipato centinaia di scrittori da tutta Italia e da vari Paesi europei e si è articolato in varie sezioni di poesia e narrativa edita e inedita. 

Entusiasta l’ideatrice e promotrice dell’evento Melina Giannuso “Sono felice della riuscita del concorso e ci apprestiamo a vivere una bella cerimonia. L’opera di Annalisa Amorosi  è significativa e affascinante, dimostra l’importanza del Premio Letterario e di Alda Merini come autrice a cui lo abbiamo intitolato. Emanuela Carniti Merini ha già espresso parole di grande elogio per il significato dell’opera di Annalisa Amorosi e io come organizzatrice sono lieta di poterle consegnare un’opera così rilevante. Ringrazio tutti coloro che hanno partecipato all’evento, sia i concorrenti che la giuria”.

Oltre che dalla stessa Giannuso, la giuria è presieduta da Rodolfo Vettorello, presidente del Cenacolo Letterario internazionale, e dalla saggista Marina Pratici. Altri membri sono Alessia Sorgato, Claudio Sara, Lietta Morsiani, Rita Elia, Hafez Haidar e Mina Rusconi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento