Cronaca Vasto

Violento in casa, la moglie non lo denuncia: 36enne arrestato a Vasto

L'uomo aveva dato in escandescenza qualche sera fa in un bar del centro. E' stato il titolare, minacciato, ad avvertire la polizia. Un agente è stato picchiato

Una brutta storia di violenza è venuta alla luce dopo che il responsabile ha dato in escandescenza martedì sera in un bar del centro di Vasto. 

Così V. M. 36anni, campano ma residente a Vasto ormai da anni, è stato arrestato per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. Su di lui vari precedenti per reati contro il patrimonio, contro la persona, per stupefacenti e armi.

E' stato il titolare dell'attività a chiedere l'intervento urgente di una pattuglia del 113: l'uomo, ubriaco, stava minacciando le persone presenti nel bar e sembrava intenzionato a bruciare l’esercizio pubblico.

All'arrivo della Squadra Volante del Commissariato di Vasto,  ha anche preso a calci gli agenti: uno dei poliziotti è rimasto ferito, se la caverà in 8 giorni. Condotto finalmente in Commissariato, V.M. è stato tratto in arresto è condannato per direttissima ad un anno di reclusione.

A seguito dell'episodio sua moglie è riuscita a raccontare agli inquirenti gli episodi di violenza dei quali era stata vittima. Minacce, umiliazioni, violenze da parte dell'uomo che l'avevano costretta a trasferirsi dalla propria madre. Proprio il giorno dell’arresto, prima di uscire di casa, il marito, già ubriaco, l’aveva picchiata. La donna ha chiesto agli agenti di non accogliere il marito in casa nell’ipotesi di arresti domiciliari.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Violento in casa, la moglie non lo denuncia: 36enne arrestato a Vasto

ChietiToday è in caricamento