Marijuana e hashish in casa: un giovane arrestato e uno denunciato

I controlli dopo la firma di decreti di perquisizione personali e locali, emessi dalla procura di Lanciano a seguito di attività di controllo

È finita con un arresto e una denuncia l'ennesima attività di contrasto alla diffusione di stupefacenti condotta dai carabinieri della compagnia di Lanciano, guidati dal capitano Vincenzo Orlando. In particolare, ieri mattina, il servizio dei militari si è concentrato nell'area fra Casoli e Altino, che negli ultimi tempi ha fatto registrare una accertata sensibilità alla fenomenologia dello spaccio di stupefacenti

I militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della compagnia frentana, coordinati dal capitano Massimo Canale, coadiuvati dai colleghi delle stazioni dipendenti e dal personale del nucleo cinofili di Chieti, intervenuti con il cane antidroga, hanno effettuato due decreti di perquisizione personali e locali, a carico di altrettante persone, emessi dalla procura della Repubblica di Lanciano, dopo una pregressa attività di osservazione e controllo a opera dei Carabinieri di Lanciano che, in questo mese, tramite servizi di osservazione e pedinamento, hanno raccolto concordanti indizi su alcuni soggetti dimoranti nell’area frentana.

Durante le perquisizioni, in un’abitazione di Torino di Sangro, in uso a M. M., 31 anni, di Tornareccio, nella camera da letto, nascosti nel comodino,  sono stati trovati due buste in cellophane contenenti 400 grammi di marijuana, un borsello con altri 20 grammi di hashish, un bilancino di precisione, materiale per confezionare le dosi, appunti vari e 800 euro in contanti. I carabinieri hanno controllato anche la sua Lancia Libra, parcheggiata nei pressi dell'abitazione: nel bagagliaio c'era un pugnale proibito con una lama di 20 centimetri detenuto illegalmente. 

Invece nel garage dell’abitazione di H. S., 26 anni, di nazionalità albanese, residente ad Altino, il cane antidroga ha fiutato la presenza di 40 grammi di marijuana nascosta in un armadietto metallico. Il giovane è stato denunciato in stato di libertà per detenzione ai fini di spaccio.

M.M. è finito in manette per detenzione ai fini dello spaccio dello stupefacente e porto abusivo di arma e condotto nella propria abitazione agli arresti domiciliari. Proseguono gli accertamenti da parte dei carabinieri, per appurare eventuali collegamenti con i precedenti recuperi di droga nella stessa zona. Tutta la droga rinvenuta è stata sequestrata.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Al Comune di Ortona concorso pubblico per sette posti a tempo indeterminato

  • Schianto nel cuore della movida dello Scalo: automobile travolge una moto

  • La migliore colazione è a Chieti, premiata l'eccellenza di Manuela Bascelli

  • Casoli, il mezzo agricolo gli trancia la gamba: agricoltore muore dissanguato

  • Va a prendere il figlio a scuola e viene investito in pieno centro

  • Sequestro dei macchinari dopo l'incidente mortale sul lavoro, blocco forzato alla Sevel

Torna su
ChietiToday è in caricamento