rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Cronaca

Cocaina, marijuana e hashish dalle Marche per rifornire tutto l'Abruzzo: 12 arresti

Cittadini di nazionalità albanese, da tempo radicati nell'Ascolano, avrebbero gestito un'organizzazione criminale che si riforniva di ingenti quantitativi di droga che riforniva clan di etnia nomade anche in provincia di Chieti

Coinvolge anche la provincia di Chieti l'indagine degli agenti del commissariato di San Benedetto del Tronto e della squadra mobile della questura di Ascoli Piceno che questa mattina ha portato all'esecuzione di 12 misure cautelari, nei confronti di altrettante persone di nazionalità italiana e straniera. 

Come racconta l'agenzia Ansa, secondo quanto ricostruito dagli investigatori, alcuni cittadini di nazionalità albanese, da tempo radicati nell'Ascolano, avrebbero gestito un'organizzazione criminale che si riforniva di ingenti quantitativi di cocaina, marijuana e hashish destinata al mercato locale e a rifornire clan criminali di etnia nomade anche in Abruzzo, nelle provincie di Chieti, Pescara e Teramo, oltre che a Roma e a Napoli. Copia

L'operazione, coordinata dalla Procura di Ascoli, è stata condotta nelle prime ore di oggi, a conclusione di una complessa attività investigativa.

Le 12 persone coinvolte sono accusate di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cocaina, marijuana e hashish dalle Marche per rifornire tutto l'Abruzzo: 12 arresti

ChietiToday è in caricamento