rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Cronaca

A pesca con gli amici o ai videopoker dopo aver timbrato il cartellino, arrestato vigile a Pescara

L'ordinanza di misura cautelare è stata emessa dal Gip del tribunale di Chieti. Il maresciallo dei vigili urbani, classe 1955, è finito ai domiciliari

Si sarebbe dovuto occupare del controllo ambientale ed ecologico del parco D’Avalos a Pescara e invece un maresciallo della polizia municipale di preferiva trascorrere le proprie giornate “lavorative” a passeggio sul lungomare o sull’arenile, a pesca con gli amici, al bar, ai videopoker e nelle agenzie di scommesse.

La Guardia di Finanza ha pedinato per due mesi P.S. classe 1955, scoprendo che dopo aver provveduto alla timbratura del badge personale – presso il palazzetto dello sport di via Elettra o presso lo stabile dell’ex Aurum, contravvenendo alla disposizione di servizio che gli imponeva di timbrare presso la sede del Comando della polizia municipale di Pescara –, non si è mai recato a svolgere la propria attività istituzionale, dedicandosi sistematicamente ad attività più piacevoli e meno faticose.

Come accertato dalle Fiamme Gialle pescaresi il sottufficiale della polizia municipale, infatti, durante tutto il periodo di monitoraggio, non ha dedicato alla propria attività lavorativa neanche un’ora del proprio tempo, pur avendo regolarmente indicato la propria presenza sul lavoro tanto da conseguire l’intero stipendio mensile, con salario base di 1600 euro.

Ieri, al termine delle indagini, i finanzieri del Nucleo di Polizia Tributaria di Pescara hanno notificato al dipendente pubblico un’ordinanza di misura cautelare emessa dal giudice per le indagini preliminari del tribunale di Chieti Luca De Ninis. P.S. è stato posto agli arresti domiciliari.

I reati contestati sono quelli di truffa pluriaggravata per essere commessa in danno di ente pubblico e con abuso dei poteri e violazione dei doveri inerenti ad una pubblica funzione.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A pesca con gli amici o ai videopoker dopo aver timbrato il cartellino, arrestato vigile a Pescara

ChietiToday è in caricamento