Cronaca Lanciano

Minacce e aggressioni all'ex convivente: arrestato stalker lancianese

Aveva incendiato la macchina all'ex convivente, le staccava luce e gas, l'aveva aggredita fisicamente fino a rendere impossibile la sua vita e quella dei suoi due figli. Ora è agli arresti domiciliari

Le aveva incendiato l'automobile, le interrompeva continuamente le forniture di luce e gas, la molestava telefonicamente. Queste ed altre erano le vessazioni da parte dell'ex convivente che da mesi una 42 enne di Lanciano era costretta a subire assieme ai suoi figli, due minori.

Lo stalker, 35 anni, già noto alle forze dell’ordine frentane, aveva cominciato a comportarsi così dalla fine della loro relazione sentimentale. Continue minacce, aggressioni fisiche e verbali e diffamazioni tramite social network hanno reso la vita impossibile alla famigliola.

La brutta avventura è finita ieri quando i carabinieri di Lanciano, coordinati dal capitano Massimo Capobianco, dopo una complessa attività investigativa hanno eseguito l’ordinanza di applicazione della misura cautelare nei confronti dello stalker, ora agli arresti domiciliari presso la propria residenza a Lanciano.

Per impedire qualsiasi ulteriore azione cirminosa, l'Autorità Giudiziaria ha imposto a questi il divieto di utilizzare ogni utenza telefonica.
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minacce e aggressioni all'ex convivente: arrestato stalker lancianese

ChietiToday è in caricamento