In giro con 52 dosi di marijuana pronte per essere spacciate nelle scuole: arrestato nel centro di accoglienza

La Guardia di Finanza lo ha sorpreso nei pressi del porticciolo di Fossacesia poi è scattata la perquisizione con l'aiuto di un cane nella stanza dell'uomo, originario del Gambia

Un cittadino extracomunitario originario del Gambia è stato arrestato dalla Guardia di Finanza nel corso di un’operazione di polizia per il contrasto al traffico illecito di sostanze stupefacenti.

I militari lo hanno trovato nei pressi del porticciolo di Fossacesia in possesso di circa 140 grammi di marijuana suddivisa in 52 dosi e pronta per essere spacciata davanti alle scuole di Lanciano.

L'uomo era in compagnia di altri due soggetti quando, alla vista dei finanzieri, ha subito tentato di disfarsi di un involucro di plastica arancione gettandolo a terra e allontanandosi, ma è stato inseguito e bloccato mentre gli altri due facevano perdere le tracce.

Dopo aver accertato che lo stesso era domiciliato in un centro di accoglienza straordinaria per migranti di Torino di Sangro, i militari hanno proceduto alla perquisizione della stanza a lui assegnata rinvenendo, grazie all’ausilio di una unità cinofila, ulteriori 28 grammi di marijuana.

L’autorità giudiziaria di Lanciano, titolare delle indagini tuttora in corso, ha disposto l’arresto dello spacciatore che è stato condotto nella casa circondariale frentana.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sentenza storica per gli ex militari transitati all'impiego civile: accolta la tesi del legale teatino Pierluigi Abrugiati

  • Lutto nella sanità abruzzese: si è spenta la dottoressa Mariangela Bellisario

  • Un abruzzese nell'inferno di Wuahn in quarantena per il virus cinese

  • Coronavirus: la circolare del Ministero della Salute per non contrarre il virus cinese

  • In tribunale con gli screenshots delle conversazioni della moglie per provare il tradimento ma viene denunciato

  • L'infermiere era costretto a mansioni da Oss: condannata l'azienda sanitaria

Torna su
ChietiToday è in caricamento