menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rapinò con un complice il direttore del Todis di Vasto, arrestato

C.V., classe 1985, è stato individuato grazie al controllo di un'utenza straniera, che ha permesso di individuare la sua presenza in città la sera dello scorso 17 marzo. Ancora irreperibile il complice, ma i carabinieri continuano a cercarlo

È stato arrestato oggi (lunedì 20 aprile) dai carabinieri di Vasto uno dei due rapinatori che lo scorso 17 maggio scipparono il direttore del Todis, portandogli via un borsello con 10mila euro. Si tratta di C.V., classe 1985, di nazionalità romena. Un suo connazionale è tuttora ricercato.

Sin dai primi momenti dopo la rapina gli uomini dell’Arma, allertati da un cittadino, si sono messi sulle tracce dei due malviventi. Monitorando un’utenza mobile romena, sono riusciti a stabilire che l’arrestato, domiciliato nell’hinterland della capitale, quel giorno si trovava proprio a Vasto.

Poi, hanno confrontato le immagini acquisite dalle telecamere di sorveglianza con la foto segnaletica, riscontrando una forte somiglianza. La perquisizione a casa sua è stata la conferma definitiva: lì gli investigatori hanno trovato anche gli abiti che indossava al momento della rapina. A quel punto il pm Enrica Medori ha ottenuto dal gip l’arresto. C.V., portato nel carcere di Avezzano, dovrà rispondere di concorso in rapina.

La sera del 17 marzo, intorno alle 21, i due si appostarono dietro un muro in corso Garibaldi aspettando l’arrivo del direttore del supermercato che si trova nel parcheggio multipiano. Quando l’uomo arrivò, lo colpirono con calci e pugni, portandogli via l’incasso. Subito dopo la rapina, i due fuggirono in direzione di via Foscolo. Ma le immagini di videosorveglianza, e il fatto che i due fossero già noti alle forze dell’ordine, sono stati elementi utilissimi alle indagini.

Uno dei due, però, si è reso irreperibile, probabilmente rientrando in Romania. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento