menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Arrestato per la produzione di cannabis, gli amici: "La coltiva per curarsi"

Lettera di solidarietà, diffusa anche da Radio Radicale. E sabato ci sarà un raduno ai giardini dedicati a Pannella a Teramo

Si trova ancora in carcere l’uomo arrestato lo scorso 8 giugno, con l’accusa di coltivare in casa marijuana da rivendere in dosi. 

Ma alcune persone a lui vicine sostengono che F.P., 1968, di Chieti, non sia uno spacciatore, bensì un uomo malato di sindrome fibromalgia, di cui cercherebbe di alleviare i sintomi attraverso l’uso di marijuana. Troppo indigente per acquistare i farmaci a base di cannabis, provvederebbe così alla produzione propria. 

E sabato 25, a Teramo, un gruppo di persone si radunerà ai giardini Pannella di Teramo, recentemente intitolati allo scomparso leader Radicale, per discutere del caso. Inoltre Radio Radicale ha diffuso una lettera scritta da alcuni pazienti a F.P..

“Ciao Fabrizio - si legge - abbiamo saputo e siamo indignati perché è incredibile ed assurdo quello che ti sta nuovamente accadendo. Che un malato che si cura con la cannabis, con possesso della prescrizione medica ma non dei soldi per comprarla, possa essere messo in carcere per il solo fatto di coltivarsi a casa la pianta che gli procura sollievo, per stretto utilizzo personale e senza alcuna accusa di spaccio, è indegno di un Paese europeo ed una vergogna per le nostre istituzioni, per Chieti e per l'Abruzzo... per l'Italia intera... L'accanimento messo in atto per fiaccare il tuo spirito, come la rasatura totale di barba e capelli tanto da renderti irriconoscibile, ci lasciano senza parole e sono contrari alla Costituzione Italiana per quanto riguarda il non dover subire comportamenti lesivi della dignità umana. Hai tutta la nostra solidarietà ed il nostro sostegno. Ricordi quando insieme siamo andati a Montecitorio? Tu piantasti per la prima volta al mondo cannabis in un palazzo istituzionale come Montecitorio…. Sabato 25 presso giardini Marco Pannella a Teramo saremo lì ancora una volta ad affermare il tuo diritto alla salute”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento