Cronaca

Si nascondeva a Vasto dopo aver fatto razzia di Rolex nella capitale: arrestato

In manette è finito S.A., 35 anni, partenopeo, colpito da una misura cautelare in carcere per rapina e altri reati

Ricercato dai carabinieri di Napoli perché ritenuto uno dei componenti della "Banda del Rolex" è stato rintracciato a Vasto e arrestato. In manette è finito S.A., 35 anni, partenopeo, colpito da una misura cautelare in carcere per rapina e altri reati. 

Qualche giorno fa, i carabinieri di Vasto hanno ricevuto una segnalazione dai colleghi napoletani. Così, hanno avviato una serie di attività di osservazione nei pressi di abitazioni dislocate in viale Dalmazia. Secondo quanto riferiscono i militari, non è la prima volta che persone colpite da mandati di cattura trascorrono periodi di latitanza confondendosi fra migliaia di turisti che affollano la costiera abruzzese e vastese in particolare. 

Ieri (giovedì 10 agosto), verso le ore 12, a seguito di un mirato pedinamento, operato nei confronti di un noto pregiudicato, i Carabinieri del Nucleo Operativo di Vasto, dopo aver accertato che quest’ultimo rincasava, procedevano ad una perquisizione locale in un’abitazione ubicata sul lungo mare. 

Nell’occasione, i militari hanno identificato alcune persone provenienti dalla Campania. Uno di questi ha mostrato una carta d’identità risultata contraffatta, ovvero con numero poligrafico inesistente. A seguito di ulteriori accertamenti e verifiche, i carabinieri hanno appurato le vere generalità del soggetto, che  risultava ricercato da luglio. A suo carico era in atto una misura coercitiva per alcune rapine compiute a Roma. 

Inoltre S.A. è uno dei componenti della “banda dei Rolex” la quale, per lungo tempo, ha seminato panico fra gli automobilisti della capitale. Nel mese di luglio la procura della Repubblica di Roma aveva emesso misure restrittive nei confronti di 3 componenti della predetta banda, ma l'uomo si era reso irreperibile. 

Ieri, dopo l'arresto dei Carabinieri, è stato portato nel carcere di Vasto a disposizione del Gip del tribunale di Roma.

Le indagini non sono concluse, in quanto i militari dovranno verificare le posizione di alcuni proprietari di immobili ubicati sulla riviera ed in particolare se vi siano delle responsabilità penali per favoreggiamento personale o altri reati. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si nascondeva a Vasto dopo aver fatto razzia di Rolex nella capitale: arrestato

ChietiToday è in caricamento