rotate-mobile
Giovedì, 26 Maggio 2022
Cronaca Lanciano

Giovane ai domiciliari rende la vita impossibile ai familiari e finisce in carcere per maltrattamenti

Il 25enne si è reso protagonista di diverse intemperanze, al punto che gli agenti del commissariato di Lanciano sono dovuti intervenire spesso nella sua abitazione

È finito in manette per maltrattamenti in famiglia un giovane di 25 anni di Lanciano che si trovava già agli arresti domiciliari.

Il ragazzo è stato arrestato e portato in carcere dagli agenti della sezione anticrimine del commissariato frentano, in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip del tribunale di Lanciano, su richiesta della procura. 

I poliziotti del commissariato sono intervenuti più volte nell'abitazione in cui il giovane vive con la famiglia, in una contrada di Lanciano, a causa di accese liti. Le indagini hanno permesso di appurare che il 25enne era spesso violento con i componenti del suo nucleo familiare e gli sono contestati reati che vanno dall'estorsione, alla rapina, alle minacce e lesioni. 

Così, i magistrati hanno ritenuto di emettere il più grave provvedimento della reclusione in carcere. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giovane ai domiciliari rende la vita impossibile ai familiari e finisce in carcere per maltrattamenti

ChietiToday è in caricamento