menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Arrestato il giovane che ha accoltellato un coetaneo a Lanciano, il ferito resta in prognosi riservata

Si tratta di L.G., 21 anni, del posto, ora agli arresti domiciliari. Altri due ragazzi sono indagati per rissa

È stato arrestato il giovane che all'alba di martedì, nel centro di Lanciano, ha accoltellato un coetaneo intervenuto per sedare una lite. Si tratta di L.G., 21 anni, di Lanciano, arrestato stamani dai carabinieri per lesioni aggravate, rissa, porto abusivo di arma di taglio. Il provvedimento è stato emesso dal gip Massimo Canosa, su richiesta del sostituto procuratore Francesco Carusi. 

Le indagini dei carabinieri di Lanciano, diretti dal capitano Vincenzo Orlando e dal tenente Massimo Canale, hanno permesso di ricostruire quanto accaduto in quelle ore. Tre giovani, hanno iniziato a litigare per futili motivi, forse anche annebbiati dall'alcol. All'improvviso, il ferito sarebbe stato colpito all'addome sinistro da L.G. con un coltello a serramanico. Il ferito, portato in ospedale dagli amici, è stato operato al Renzetti di Lanciano ed è tuttora in prognosi riservata.

L.G. è stato posto agli arresti domiciliari perché secondo gli investigatori sussisterebbe il pericolo di fuga, visto che negli ultimi giorni si era reso irreperibile, e perché la sua condotta violenta apparirebbe esagerata e ingiustificata. Anche gli altri giovani che hanno partecipato alla rissa risultano indagati. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È morto il notaio Giuseppe Tragnone: aveva 70 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento