Esce di casa con cuscino e coperta: "Voglio fare pisolino sul muretto", ma è uno spacciatore e finisce in manette

Un 48enne di Sant'Eusanio del Sangro ha tentato di giustificarsi con i carabinieri, che però non hanno creduto all'insolita scusa

Ai carabinieri lo hanno fermato per strada, con coperta e cuscino, ha raccontato di voler solo schiacciare un pisolino sul muretto, approfittando della bella giornata primaverile. Ma l'atteggiamento sospetto dell'uomo, un 48enne di Sant'Eusanio del Sangro, disoccupato, ha destato sospetto nei militari della compagnia di Lanciano, diretti dal capitano Vincenzo Orlando. 

L'uomo, che si trovava sulla strada che da Lanciano conduce a Sant'Eusanio del Sangro, ha iniziato ad avere un atteggiamento irrequieto. Così, i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile, diretti dal tenente Giuseppe Nestola, e i colleghi della stazione di Castel Frentano, hanno voluto approfondire gli accertamenti. E ci hanno visto giusto. 

Il 48enne è stato sottoposto a perquisizione, neI corso della quale sono stati trovati alcuni grammi di marijuana all’interno di una bustina nella tasca del pantalone. L'uomo si è giustificato spiegando che la sostanza fosse per uso personale. Ma i successivi approfondimenti dei militari hanno fatto emergere una presenza abituale dell’uomo in quella zona, alimentando il sospetto che questi potesse detenere altra sostanza stupefacente ai fini dello spaccio.

A quel punto, è scattata anche la perquisizione domiciliare e in un altro locale di sua proprietà, dove, nascosti in una sacca di nylon occultata in un vecchio mobile, sono state rinvenute due buste trasparenti contenenti complessivamente circa 2 etti di marijuana che è stata quindi sottoposta a sequestro.

Per l'uomo sono scattate le manette con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti e, come disposto dalla competente autorità giudiziaria, è stato posto agli arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Verifiche ulteriori sono in corso da parte dei Carabinieri per l’individuazione del canale di approvvigionamento della sostanza, sicuramente destinata a giovani del comprensorio frentano, che avrebbe fruttato un illecito guadagno di circa 3.000 euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Interruzioni idriche a Chieti e provincia dal 20 al 27 ottobre: il calendario completo

  • Coprifuoco anche in Abruzzo? Marsilio: "Sì, se necessario"

  • Coronavirus a Chieti: 2 casi positivi e 7 persone in isolamento

  • Capodanno in autogrill a Brecciarola: l’evento diventa virale anche in Abruzzo

  • Schianto mortale sulla Statale 16: perde la vita una ragazza di 17 anni

  • La resa dei conti nel centrodestra è arrivata: Febbo non è più assessore regionale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ChietiToday è in caricamento