Cronaca

Scappa alla vista della polizia e getta l'eroina in un cespuglio: inseguito e arrestato

All'amico alla guida dell'auto è stato contestato l'illecito amministrativo. È accaduto nel primo pomeriggio di ieri

Il commissariato di Lanciano

Quando la polizia ha fermato l'auto su cui era a bordo per un controllo, ha aperto improvvisamente la portiera e ha iniziato a scappare. Alla fine, un uomo di 40 anni di origine marocchina, da anni residente a Lanciano, è finito in manette, perché trovato in possesso di droga. 

È avvenuto nel primo pomeriggio di ieri, nel quartiere Santa Rita. Gli agenti del commissariato di Lanciano, diretti dal vice questore Lucia D'Agostino, erano impegnati in un servizio di prevenzione disposto dal questore Annino Gargano. 

I poliziotti della squadra volante e della sezione anticrimine hanno intimato l'alt per un normale controllo a una Opel Corsa con due uomini a bordo. 

Alla vista degli agenti, i due hanno mostrato evidenti segni di nervosismo tanto che, alla richiesta dei documenti, l'uomo che era seduto sul lato passeggero ha aperto improvvisamente la portiera e si è dato alla fuga nelle strade quartiere. 

I poliziotti si sono lanciati all'inseguimento e l'uomo, vedendosi braccato, ha lanciato un involucro in una siepe, subito recuperato da un agente. Nell'incarto, come accertato in seguito, c'erano circa 22 grammi di eroina. 

L'uomo in fuga è stato arrestato. 

Al conducente dell'auto, un uomo di 30 anni, trovato in possesso di 1 grammo di eroina, è stato contestato l'illecito amministrativo. 

L'arrestato, dopo le formalità di rito, è stato sottoposto agli arresti domiciliari, disposti dal sostituto procuratore Serena Rossi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scappa alla vista della polizia e getta l'eroina in un cespuglio: inseguito e arrestato

ChietiToday è in caricamento