Cronaca Francavilla al Mare

Scipparono un'anziana facendola cadere a terra: arrestati i responsabili grazie alla posizione del telefono

I militari hanno trascorso due giorni a battere a tappeto la zona individuata e ieri sera hanno trovato i due passeggiare mano nella mano nel centro di Pescara

Sono stati arrestati dopo un'indagine lampo dei carabinieri della stazione di Francavilla le due persone responsabili dello scippo ai danni di una donna di 84 anni, avvenuto un paio di settimane fa. 

In pieno pomeriggio, l'anziana stava percorrendo il breve tragitto da casa al parrucchiere, quando improvvisamente aveva visto spuntare una ragazza che, dopo averle puntato qualcosa di appuntito, le aveva strappato la borsa di dosso, dileguandosi a bordo di un’autovettura bianca guidata da un complice.

La signora era finita a terra, restando ferita, oltre alla forte paura per l'accaduto. 

Nel giro di qualche giorno i militari sono riusciti a risalire ai due responsabili, un 32enne di Cepagatti e una 37enne di Pescara. 

Poiché risultavano senza fissa dimora, le indagini si sono concentrate sui cellulari, di cui i carabinieri sono riusciti a individuare la posizione.

I militari hanno trascorso due giorni, senza sosta, a battere a tappeto la zona individuata e, nella serata di ieri, hanno trovato i due giovani mentre passeggiano mano nella mano in una via del centro di Pescara.

Immediatamente sono scattate le manette per entrambi, oltre alla perquisizione del domicilio di fortuna trovato dopo lo scippo.

Qui i militari hanno trovato siringhe usate, una dose di hashish e tre paia di occhiali acquistati qualche giorno prima, a dire della ragazza, con una carta di credito rubata, dando ulteriori spunti per le indagini.

La serata per i due è terminata nelle carceri di Chieti e Vasto. Devono rispondere di rapina in concorso e lesioni personali, aggravati dalla recidiva infraquiquennale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scipparono un'anziana facendola cadere a terra: arrestati i responsabili grazie alla posizione del telefono

ChietiToday è in caricamento