menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

16enne obbligata per due anni a rapporti sessuali con un gruppo di coetanei: arrestati altri quattro minori

Sono accusati di violenza sessuale di gruppo e pornografia minorile. A giugno altri due giovanissimi erano già finiti in manette, accusati di aver reso un incubo la vita della ex fidanzatina di uno di loro

Due mesi fa, fecero scalpore gli arresti di due minorenni vastesi, accusati di violenza sessuale di gruppo, pornografia minorile, violenza privata e altri reati. Oggi, per quegli episodi ai danni di una 16enne, sono finiti in manette altri quattro giovanissimi. 

La misura cautelare è stata disposta dal gip del tribunale per i minorenni dell'Aquila, che condivideva le ipotesi accusatorie formulate dalla procura della Repubblica presso quel tribunale. 

I dettagli dell'operazione verranno resi noti nella tarda mattinata di oggi, nel corso di una conferenza stampa al comando provinciale dei carabinieri di Chieti. 

I due minorenni arrestati a giugno erano accusati di aver reso un incubo, per due anni, la vita della ex fidanzatina di uno di loro. La giovanissima era stata ripresa in momenti di intimità e con quelle immagini, ricattata a lungo, pena la diffusione. Secondo quanto appurato dagli investigatori, la ragazzina era obbligata a prestazioni sessuali con il suo ex e, dopo qualche tempo, anche con altri coetanei. Finché, a maggio scorso, decide di liberarsi da questa schiavitù, rivolgendosi ai carabinieri. Finalmente l'incubo finisce e iniziano le indagini, che scoperchiano un orrore inimmaginabile. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Amaretti abruzzesi: cosa sono e la ricetta per prepararli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento