Cronaca

Si finge un'infermiera impegnata contro il Covid per cercare di rubare in casa di un'anziana: arrestata

Una giovane di 26 anni è stata bloccata dal figlio della signora, che si è insospettito sentendo le voci provenire dall'abitazione della madre, ma la donna che era con lei è riuscita a scappare

Immagine di repertorio

Ha approfittato delle fragilità di una donna anziana e dello stato di emergenza sanitaria per introdursi in casa e rubare. Ma il piano di una 26enne residente a Montesilvano è fallito: la giovane, già nota alle forze dell'ordine, è stata scoperta ed è finita in manette. 

È accaduto ieri pomeriggio, a Vasto, quando la ragazza, in compagnia di un'altra donna, ha suonato a casa di una donna di 82 anni, in zona stadio, spiegando di essere un'infermiera. Ha raccontato di dover svolgere alcuni accertamenti per il Covid e l'anziana le ha creduto, aprendo la porta d'ingresso alle due. 

Ma, mentre una intratteneva la padrona di casa, l'altra ha iniziato a girare per le stanze, in cerca di oggetti di valore da poter portare via. 

Fortunatamente il figlio dell'anziana, che vive in un'abitazione attigua, ha sentito le voci e si è insospettito, andando dalla madre. Appena le due giovani lo hanno visto, hanno tentato la fuga, ma solo una è riuscita a scappare. 

L'uomo ha bloccato la 26enne e ha immediatamente chiamato il 112. Sul posto è arrivato un equipaggio dell'aliquota radiomobile, che ha arrestato la giovane per tentato furto in abitazione, aggravato dalla minorata difesa relativa all'età della vittima, una ultraottantenne. 

Dopo le formalita? di rito, la giovane donna è stata portata agli arresti domiciliari nell'abitazione di una parente a Vasto, in attesa del giudizio direttissimo a disposizione del sostituto procuratore della Repubblica di Vasto Michele Pecoraro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si finge un'infermiera impegnata contro il Covid per cercare di rubare in casa di un'anziana: arrestata

ChietiToday è in caricamento