menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

È incinta, può scontare la sua pena ai domiciliari: arrestata lancianese

L.P., 32 anni, potrà evitare il carcere sino al trentesimo giorno successivo alla data del parto

Essendo in stato di gravidanza potrà scontare la sua pena agli arresti domiciliari sino al trentesimo giorno successivo alla data del parto. E ieri L.P., 32 anni, originaria di Lanciano, è stata arrestata dagli agenti della Squadra mobile di Pescara su disposizione della procura della Repubblica presso il tribunale di Pescara. 

Ai domiciliari finiti anche S.C., 25enne originario di Pescara, per l’espiazione di una pena complessiva di 1 mese di reclusione; T.M., 45enne originario di Pescara, per l’espiazione di una pena di 2 anni 3 mesi e 28 giorni di reclusione e S.F., 43enne originario di Pescara, per l’espiazione di una pena complessiva di 3 anni, 2 mesi e 23 giorni di reclusione. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento