Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca

Brecciarola, aria irrespirabile: Di Labio chiede controlli

Cittadini costretti di sera a chiudere le finestre delle proprie abitazioni per evitare che si impregnino. E' probabile che i miasmi siano provocati dall'attività di qualche azienda della zona

I residenti della contrada di Brecciarola sono di nuovo vittime di problemi collegati all’irrespirabilità dell’aria. A segnalarlo è il consigliere comunale del Popolo di Chieti, Gianni Di Labio, che spiega: "Già da alcuni giorni, dopo la mezzanotte, i cittadini sono costretti a chiudere le finestre delle proprie abitazioni al fine di evitare che le stesse si impregnino degli insopportabili miasmi provocati, con ogni probabilità, dall’attività di qualche azienda della zona che si occupa della lavorazione di gomma o plastiche".

Una situazione insostenibile, specie in queste calde sere di estate, per i cittadini della popolosa contrada.  Per questo Di Labio ha chiesto che il sindaco e l’assessore all’Ambiente si attivino anche con l'Arta per le opportune verifiche sulla qualità dell’aria e sulle attività delle aziende del luogo, al fine di accertare eventuali responsabili.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brecciarola, aria irrespirabile: Di Labio chiede controlli

ChietiToday è in caricamento