menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'arcivescovo Forte in visita alla Thales occupata

Monsignore ha pregato con i lavoratori e ha assicurato che farà avere al ministro della Difesa un documento dettagliato su quanto sta accadendo

Nel quindicesimo giorno dall'inizio dell'occupazione, alla Thales arriva in visita l'arcivescovo di Chieti-Vasto Bruno Forte. Pochi giorni prima di Pasqua, i lavoratori avevano invitato monsignore a celebrare nella sede occupata la messa pasquale, per poter coinvolgere l'intera città nella vertenza di 100 lavoratori. Il vescovo non aveva potuto rinunciare ai tradizionali impegni della Settimana Santa, e la messa era stata celebrata da don Michele Di Lorenzo. Ma, alla fine, l'invito è stato raccolto. 

Prima una breve visita negli uffici, poi l'incontro con tutti i lavoratori nella sala riunioni, dove l'arcivescovo ha ascoltato con attenzione i rappresentanti sindcali parlare della storia della Thales e del dramma della evocata dismissione. "La logica perversa della delocalizzazione - ha detto - è solo un'operazione di avidità, che trascura l'elemento umano. I costi sociali e umani nel lungo periodo saranno perdenti anche per le aziende". 

Al termine della breve visita, monsignor Forte ha recitato un Padre Nostro con i lavoratori, promettendo che pregherà per loro e che farà avere al ministro della Difesa Roberta Pinotti un documento che la informi dettagliatamente su quanto stanno vivendo i lavoratori della Thales.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus: oggi 196 nuovi positivi e 441 guariti in Abruzzo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento