menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Case popolari, assegnazioni illegittime: approvata la relazione della commissione

Il consiglio comunale ha votato all'unanimità quanto emerso dai lavori della commissione che ha fatto emergere assegnazioni illegittime, anche perché firmate da assessori e non dai dirigenti di settore

Spostati i dirigenti dell'ufficio case del Comune di Chieti, ieri (martedì 3 giugno), il consiglio comunale ha approvato all'unanimità – con 20 voti favorevoli e 5 astenuti - la relazione della commissione presieduta dal consigliere Gabriele Salvatore sulle procedure di assegnazione degli alloggi. L'indagine ha riscontrato irregolarità nelle graduatorie.

La commissione ha accertato che finora c'è stata una “illegittimità di competenza” nell'assegnazione degli alloggi, perché le delibere che decidevano a chi assegnare la casa popolare venivano firmate dall'assessore competente, e non dal dirigente come la legge prevede.

A distanza di quasi un anno dall'arresto dell'ex assessore Ivo D'Agostino, giunta e consiglio comunale prendono atto delle illegittimità delle assegnazioni degli alloggi. Anche se la nuova graduatoria, che sarebbe dovuta essere pronta da qualche settimana, ancora non c'è.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Scende l'Rt e Marsilio è fiducioso: "L'Abruzzo non sarà tutto rosso"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento