Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca

"Per favore aiutate mio padre": forse in serata il trasferimento a Chieti

Da due giorni Cristiano Antonicelli aspettava invano che il padre Rossano, dopo un infarto, venisse trasferito da Lanciano a Cardiologia a Chieti per effettuare la coronarografia. Il tam tam locale su internet forse ha dato i suoi frutti: in serata potrebbe esserci il trasferimento

Dalle 9 di ieri mattina attendeva invano che il padre, colpito da un infarto, venisse trasferito dal reparto di Cardiologia di Lanciano a quello, più attrezzato per far fonte a emergenze simili, del Policlinico di Chieti. Al "Renzetti" infatti il signor Antonicelli non può fare la coronarografia.

L'appello del teatino Cristiano Antonicelli, ripreso nel giro di mezzo pomeriggio da una ventina tra media locali e pagine Facebook, non è rimasto inascoltato. "Il primario del reparto frentano - spiega Antonicelli al telefono - ha letto i vari appelli pubblicati su internet e ci ha detto che in serata mio padre verrà trasferito all'ospedale di Chieti. Chiaramente è una bella notizia, ma potrò confermarla solo più tardi".

Dure le parole buttate giù dal giovane nel comunicato diffuso poche ore prima ai media locali. "Tra mille promesse e prese per i fondelli mio padre non verrà trasferito neanche oggi - si legge - Queste cose si devono sapere visto che il presidente della Regione dice di aver risanato la nostra sanità (togliendo posti letto, macchinari e personale). Oltre a denunciare il fatto alle forze dell’ordine, farò rimbombare il caso sui media locali e  nazionali". Per adesso, forse, l'iniziativa ha avuto l'effetto desiderato.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Per favore aiutate mio padre": forse in serata il trasferimento a Chieti

ChietiToday è in caricamento