menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Dopo i controlli, lunedì riaprono tutte le scuole superiori della provincia

Ininterrotta l’attività di controllo e di intervento dei tecnici della provincia che proseguirà anche nella giornata di domani, in particolare su alcuni edifici scolastici di Chieti: il liceo classico Gian Battista Vico, l’istituto statale d'arte e l'istituto industriale Luigi di Savoia

Riprenderanno lunedì (23 gennaio) le lezioni nelle scuole superiori della provincia di Chieti e negli istituti di ogni ordine e grado della città. Nella mattinata di oggi (sabato 21 gennaio) c'è stato un summit operativo negli uffici dell'ente tra il presidente Mario Pupillo, i dirigenti ingegneri Carlo Cristini e Giancarlo Moca e l’architetto Francesco Faraone, per fare il punto sulla situazione degli edifici delle scuole superiori del territorio provinciale sottoposti alle doverose verifiche tecniche a seguito degli eventi sismici e meteorologici della settimana.

“Tutti gli istituti superiori di proprietà della provincia sono stati attenzionati in questi giorni – dichiara il Presidente Pupillo – e l’esito positivo delle verifiche ci consente di garantire da lunedi la riapertura delle sedi scolastiche e la ripresa regolare delle attività didattiche, ad esclusione dell’istituto De Giorgio di Lanciano, a causa di infiltrazioni di acqua dal tetto e dovute alla nevicata abbondante ma che stiamo provvedendo a sanare”.

Ininterrotta l’attività di controllo e di intervento dei tecnici della provincia che proseguirà anche nella giornata di domani (domenica 22 gennaio), in particolare su alcuni edifici scolastici di Chieti: il liceo classico Gian Battista Vico, l’istituto statale d'arte e l'istituto industriale Luigi di Savoia, che presentano guasti agli ascensori la cui funzionalità va necessariamente ripristinata per evitare disagi agli studenti.

“La struttura tecnica della provincia è operativa da giorni in ogni sua unità, dal dirigente fino al cantoniere, e sottolineo che è impegnata incessantemente anche sul fronte viabilità oltre che sull’edilizia scolastica – evidenzia il presidente Pupillo – in quanto l’emergenza neve, la cui eccezionalità ci ha messo a dura prova, è ancora in corso sulla nostra rete viaria. Ci tengo ad avvisare a riguardo che stiamo intervenendo in queste ore anche sul Ponte del fiume Moro che collega Lanciano ad Orsogna per ripristinare al più presto la percorribilità in sicurezza. Ringrazio tutto il personale provinciale per il lavoro che sta portando avanti, nonostante la stanchezza e le criticità di varia natura che hanno caratterizzato questi giorni”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È morto il notaio Giuseppe Tragnone: aveva 70 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento