Sabato, 15 Maggio 2021
Cronaca

Settantenne si apparta alla villa comunale con la giovane conosciuta online ma viene derubato

La donna è stata denunciata a piede libero dai carabinieri, dopo essere staa identificata

Una nuova giovane conoscenza, l’attrazione fisica e l’illusione di essere “ancora sulla piazza” sono costate caro a un 70enne teatino, derubato dopo l’incontro vis à vis.

L'incontro in chat, poi dal vivo

Tutto inizia quando Angelo (none di fantasia) si mette alla ricerca di amicizie femminili su un noto sito di incontri via web: è qui che conosce una giovane straniera di 35 anni dalla foto molto carina, che lo colpisce per i suoi modi gentili e affettuosi. Dopo pochi giorni di chat, i due decidono di fissare un incontro per vedersi da vivo: l’uomo va con la propria auto a prendere la ragazza  alla stazione ferroviaria, lei è da subito molto disinvolta e premurosa e i due si recano nei pressi della villa comunale a Chieti per stare tranquilli in un assolato pomeriggio.

Dopo un breve scambio di effusioni, Angelo riaccompagna la donna. Quando si accorge di non avere più la catenina d’oro che aveva al collo è troppo tardi: prova a richiamarla, ma al telefono risponde un uomo che dice di essere il fidanzato della ragazza. Angelo a quel punto capisce di essere stato vittima di un furto e il giorno seguente trova il coraggio di presentare denuncia presso i carabinieri di Chieti.

Partono le indagini: i militari cercano di identificare la ladra che, sfortunatamente per lei, aveva dato ad Angelo il numero di cellulare a lei intestato. Una volta ottenuto il nome i carabinieri hanno comparato la foto del social network con quella presente nelle banche dati è l’hanno rintracciata.

La 35enne, era già nota alle forze di polizia, è stata denunciata a piede libero per furto aggravato. 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Settantenne si apparta alla villa comunale con la giovane conosciuta online ma viene derubato

ChietiToday è in caricamento