Domenica, 25 Luglio 2021
Cronaca

Anziano salvato dai carabinieri dopo un malore in casa: i vicini sentono le sue urla e chiamano i soccorsi

L'uomo non riusciva a rialzarsi ed era in stato confusionale, ma per fortuna è riuscito a farsi notare ed è stato accompagnato in ospedale

La prontezza dei vicini di casa, che hanno allertato i soccorsi, e la rapidità dei carabinieri, hanno permesso di salvare un uomo anziano, che aveva avuto un malore nella sua casa di Crecchio senza riuscire a rialzarsi. 

Una storia a lieto fine che ha visto protagonisti i carabinieri di Ortona. I vicini, come detto, hanno allertato il 112, perché sentivano le urla provenire dall'abitazione e hanno pensato all’ennesima aggressione dai danni di una persona fragile, sola ed avanti con gli anni.

In pochi minuti dalla chiamata, un equipaggio della radiomobile dei carabinieri di Ortona è quindi giunta davanti alla porta dell’appartamento dell’anziano e, visto che non rispondeva, si è reso necessario forzarla.

I due carabinieri lo hanno trovato riverso a terra in stato confusionale, ma nonostante ciò è riuscito a raccontare di aver avuto un malore che lo aveva fatto cadere e, incapace di rialzarsi, ha cominciato ad urlare per richiamare l’attenzione dei vicini.

È stato comunque necessario l’intervento dei sanitari del 118 che lo hanno trasportato all’ospedale di Lanciano per un controllo più approfondito.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anziano salvato dai carabinieri dopo un malore in casa: i vicini sentono le sue urla e chiamano i soccorsi

ChietiToday è in caricamento