Venerdì, 24 Settembre 2021
Cronaca Ortona

Anziano disorientato si allontana da casa per oltre 10 km, soccorso dai carabinieri a Caldari di Ortona

L'uomo aveva perso l'orientamento e i suoi familiari erano già alla sua ricerca ma i militari dell'Arma l'hanno notato e riportato a casa a Crecchio

È stato soccorso dai carabinieri e riaffidato ai familiari, che già lo stavano cercando, un anziano che aveva perso l’orientamento nella zona di Caldari di Ortona.
L'uomo, che era partito dalla sua di Crecchio, è stato notato da una pattuglia della radiomobile di Ortona mentre vagava per strada.

Era uscito per una passeggiata ma aveva perso l’orientamento e si era allontanato da casa per oltre 10 chilometri.

Il ritrovamento c'è stato ieri mattina lungo la provinciale Maruccina quando ai militari dell'Arma non è sfuggita la presenza in strada, in località Caldari, di quell’anziano che camminava con aria smarrita. È stato quindi avvicinato e alla vista di un un’uniforme familiare, ha detto subito ai carabinieri che era uscito dalla sua casa di Crecchio per la solita passeggiata ma che aveva perso l’orientamento e non sapeva dove si trovasse. Dopo averlo tranquillizzato, è stato in grado di dare indicazioni utili per contattare i familiari, che non vedendolo rientrare avevano iniziato le ricerche in maniera autonoma senza allertare il numero di emergenza 112 perché convinti di ritrovarlo entro poco tempo. L’operatore della centrale dei carabinieri di Ortona, dopo una lunga ricerca, è riuscito a contattare un parente dell’anziano, al quale ha comunicato che il congiunto era in buona salute, e anche in buona compagnia. Di lì a poco lo hanno raggiunto e, visibilmente contenti, quindi riabbracciato.

«Una spiacevole situazione in cui non di rado si trovano persone avanti con gli anni ovvero non in perfetta salute e che si è risolta nel migliore dei modi anche con un pizzico di fortuna», fanno sapere dalla Compagnia di Ortona dei carabinieri, «in queste casi è assai importante allertare al più presto i carabinieri e non affidarsi solo a se stessi perché il fattore tempo per rintracciare una persona cara scomparsa è determinante. Infatti più è lungo l’arco temporale dalla scomparsa alla segnalazione e più le ricerche saranno difficoltose perché l’area geografica si dilata rapidamente. Il  consiglio è di contattare al più presto il 112 ovvero di recarsi presso la stazione dei carabinieri più vicina, portando con sé una foto dello scomparso, il numero del telefono eventualmente in suo possesso e di fornire una descrizione dettagliata dei connotati salienti e dell’abbigliamento indossato al momento della scomparsa».         

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anziano disorientato si allontana da casa per oltre 10 km, soccorso dai carabinieri a Caldari di Ortona

ChietiToday è in caricamento