rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Cronaca Vasto

Vasto: anziani 'sfrattati' dalla casa di riposo perchè sulla sedia a rotelle

La casa di riposo S. Onofrio non sarebbe più a norma per ospitarli. Il conisgliere Smargiassi (M5S)interviene: "Gli anziani non sono pacchi postali"

Tre anziani sulla sedia a rotelle non possono più essere ospitati nella casa di riposo S. Onofrio a Vasto perchè la struttura non sarebbe più a norma. Diverse le segnalazioni dei famigliari invitati a trovare sistemazioni alternative a tre ospiti della struttura. Le ha raccolte il consigliere regionale M5S, Pietro Smargiassi che sta seguendo le vicende relative alla casa di riposto di Vasto.


Come M5S Smargiassi invita a predisporre un tavolo di lavoro destinato a creare una soluzione che consideri non soltanto gli aspetti burocratici, ma soprattutto il danno psicologico che gli anziani, abituati da anni a vivere a S. Onofrio, subirebbero a causa di un repentino trasferimento. "Pur conoscendo i termini dell'autorizzazione che prevede la gestione di soli ospiti autosufficienti, ci chiediamo e mi chiedo se la risposta dello Stato alla gestione e alla cura degli anziani possa mai essere quella di 'rispedirli' al mittente, come se fossero dei pacchi postali, scaricando il problema sui famigliari - dichiara Smargiassi - I nostri anziani non possono essere spostati di qui e di là, senza tener conto della loro sensibilità umana, come se si trattasse di mobili da traslocare da un appartamento all'altro".


E invita le istituzioni della Regione e il presidente Luciano D'Alfonso a dare il loro contributo pratico per evitare lo 'sfratto' dei tre anziani. "In caso di mancata disponibilità della politica abruzzese - conclude -  il M5S non esisterà a portare la questione in Parlamento".

Sopralluogo Sant'Onofrio di Vasto / foto Smargiassi

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vasto: anziani 'sfrattati' dalla casa di riposo perchè sulla sedia a rotelle

ChietiToday è in caricamento