menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Università D'Annunzio, oggi la casa si trova su Facebook

Fa il fisioterapista il creatore del gruppo Facebook più affollato per cercare coinquilini alla D'Annunzio, che con quasi 7mila utenti ha dato un tetto a centinaia di studenti. L'angolo virtuale permette anche di non inquinare con annunci appesi abusivamente

Nella vita di tutti i giorni fa il fisioterapista, ma nel tempo libero ha messo al servizio degli altri la sua passione per i social network creando il gruppo su Facebook “Annunci affitti per studenti Ud’A Chieti”. Si chiama Marco Orlandi l’artefice di un ritrovo virtuale che ha raggiunto quasi 7mila iscritti, con centinaia di annunci per ricerca di case o stanze da proporre in affitto.

Il gruppo esiste da più di 3 anni, quando, nella metà del 2011, Marco lo ha creato per aiutare alcuni colleghi di corso a cercare casa rapidamente, senza spulciare le centinaia di annunci cartacei che deturpano le bacheche e spesso vengono appesi anche dove non potrebbero stare.

Nel corso del tempo, senza inquinare o rovinare gli arredi esterni del campus di via dei Vestini, il gruppo Facebook è diventato uno spazio in cui tantissimi sono riusciti a trovare casa o hanno incontrato il coinquilino che cercavano per condividere le spese.

Appena ha un minuto libero, Marco controlla che la netiquette non venga violata e che gli utenti iscritti seguano le regole istituite da lui stesso: no allo spam, specialmente da parte delle agenzie immobiliari che nei periodi caldi cercano di accaparrarsi clienti. Uno spazio dedicato a loro c’è, ma la maggior parte degli annunci sono fra privati: inquilini, proprietari, affittuari. Ciascun utente pubblica il suo annuncio in cui descrive la tipologia di casa che cerca o mette le fotografie della stanza a disposizione da affittare. Dopodiché il contatto con gli interessati avviene in privato e, se non va a buon fine, sulla bacheca del gruppo ci sono centinaia di altri annunci.

Per ora lo scambio di annunci resta su Facebook, ma Marco non esclude che in futuro possa diventare qualcosa di più: “Sto cercando di ampliarlo – racconta – magari in futuro con una versione mobile, ma per ora è ancora un progetto”. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Scende l'Rt e Marsilio è fiducioso: "L'Abruzzo non sarà tutto rosso"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento