Cronaca

Inchiesta Dark Report: annullato l'arresto del comandante Orlando

Il Tribunale del Riesame di Campobasso ha annullato l'arresto e la sospensione dal servizio del capitano dei carabinieri, coinvolto nell'inchiesta sull'ex acciaieria Stefana a Termoli. Da oggi è a disposizione al comando provinciale dei carabinieri di Chieti

Il Tribunale del Riesame di Campobasso ha annullato il provvedimento cautelare del gip di Larino nei confronti del capitano della Compagnia dei carabinieri di Atessa, Vincenzo Orlando, rimasto coinvolto nell'inchiesta Dark Report in merito a false perizie sulla vendita dell'ex acciaieria Stefana di Termoli e per questo finito agli arresti domiciliari lo scorso 15 dicembre per presunta corruzione.

Lo stesso Riesame ha annullato la sospensione di due mesi dal servizio del capitano: Orlando è infatti già da oggi (5 gennaio) a disposizione del comando provinciale carabinieri di Chieti. Il suo posto ad Atessa è stato preso il 19 dicembre dal sottotenente Antonio Moramarco, già comandante del Nucleo Operativo e Radiomobile a Chieti.

Il capitano Orlando era stato rimesso in libertà dal gip lo scorso 27 dicembre dinanzi al quale aveva chiarito la sua estraneità ai fatti, precisando di avere avuto solo telefonate private con l'ex assessore di Termoli, Antonio Malerba, ritenuto a capo della vicenda.

Il difensore del capitano, l'avvocato Giovanni Di Santo, preannuncia la prossima richiesta di archiaviazione al gip di Larino e definisce l'arresto di Orlando "misura spropositata, non avendo alcun addebito in merito all'inchiesta".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inchiesta Dark Report: annullato l'arresto del comandante Orlando

ChietiToday è in caricamento